Avezzano, muore in casa: settantenne vegliato dal suo cane per 3 giorni

Muore in casa, settantenne vegliato dal suo cane per giorni
di Nello Maiolini
2 Minuti di Lettura
Martedì 13 Luglio 2021, 08:17 - Ultimo aggiornamento: 09:34

Era morto da tre giorni ma nessuno lo sapeva. A vegliare su di lui il suo cane che non si è allontanato nemmeno all’arrivo dei soccorritori. Il corpo senza vita di un uomo di 70 anni, Franco Panetta, che viveva solo in un appartamento del condominio “Le Terrazze” ad Avezzano, in provincia dell'Aquila, è stato trovato dai carabinieri, allertati dai vicini di casa. L’uomo era disteso sul letto, con accanto il suo cane. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione. Nessun segno di violenza è stato rilevato dal medico legale. Il cane è stato preso in consegna dai veterinari dell’Asl.

Labrador abbandonato alla pioggia e al freddo: i carabinieri sequestrano l'animale, padrone denunciato

Secondo i militari l’uomo sarebbe morto per via di un malore che lo ha colpito diversi giorni fa ma nessuno si è accorto della sua morte, anzi il suo affezionato cane è rimasto accanto a lui senza abbaiare. A richiedere l’intervento delle forze dell’ordine sono stati i vicini di casa che non vedevano già da qualche giorno il 70enne che viveva da solo. L’uomo, che per tanto tempo ha vissuto nel Nord Italia, era tornato ad Avezzano da circa 15 anni. E’ stato il cattivo odore che proveniva dall’appartamento a preoccupare i vicini che dopo aver più volte suonato alla porta e non ricevendo risposta hanno chiesto l’intervento dei carabinieri. I militari e il personale del 118, una volta sul posto, non hanno potuto che constatare la morte, avvenuta per cause naturali. La salma è stata restituita ai familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA