Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lotteria Italia, aumentati del 18 per cento i biglietti venduti in Abruzzo

Lotteria Italia, aumentati del 18 % i biglietti venduti in Abruzzo
di Sonia Paglia
3 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Gennaio 2022, 10:45

L’ Abruzzo attende il bacio della dea bendata, previsto per oggi, 6 gennaio. Lotteria Italia, nella Regione verde, dopo la crisi dovuta alla pandemia da coronavirus, ottiene un grande successo delle vendite. Infatti, per l’edizione 2021, sono previsti 131mila biglietti venduti (+18%). Rispetto allo scorso anno, con dati aggiornati al 20 dicembre, sono 114mila. In crescita del 2,5% rispetto ai tagliandi staccati per l’intera edizione 2020. L’estrazione durante la trasmissione “I soliti ignoti - Il ritorno “ con Amedeus.

La Fortuna bacia L'Aquila, vinti centomila euro al Superenalotto

Lotto, quaterna da 1,2 milioni di euro ad Atessa (Abruzzo): è il record del 2021


Il dato, secondo Agipronews, rappresenta il 2% delle vendite totali, in tutta Italia (5,7 milioni di biglietti). Era già destinato a salire ancora, nel periodo di Natale, fino all’estrazione di oggi. Lo scorso anno, nelle ultime due settimane, prima del tanto desiderato appuntamento, la crescita delle vendite fu del 15%. La stessa percentuale, applicata al 2021, porterebbe quindi il dato dell’ Abruzzo a oltre 131mila biglietti. Numeri, dunque, in netta crescita per la Lotteria più antica d’ Italia, sostenuta dall’Agenzia Dogane e Monopoli, con l’azione del direttore generale, Marcello Minenna, e del direttore Giochi numerici e Lotterie, Stefano Saracchi. L’incremento era atteso, dopo l’ultima edizione, penalizzata dal lockdown, che ha inciso, pesantemente, sul bilancio finale. Complessivamente, in tutta Italia, la crescita della Lotteria Italia è stata del 43%. Un confronto, sempre al 20 dicembre. Segno tangibile, di un lento ritorno alla normalità e alla tradizione, che da oltre sessant’anni, accompagna le feste di fine anno. Boom di vendite fino al 31 dicembre, che registra 6,3 milioni di biglietti venduti e un aumento del 39,6% rispetto all’edizione 2020, quando i tagliandi staccati furono 4,5 milioni. Dopo la flessione del 2020 a causa delle limitazioni introdotte per il Covid, gli italiani sono tornati ad acquistare i biglietti nei negozi di quartiere, con vendite che superano i 4,3 milioni tra bar e tabacchi, un milione in più rispetto al 2020: secondo i dati raccolti da Agipronews, oltre 943mila tagliandi, sono stati staccati nei bar (+47,7%), mentre nelle tabaccherie sono stati venduti 3,3 milioni di biglietti. Calo del 27% per la vendita dei tagliandi online, che nel 2020, segnava oltre 83mila biglietti virtuali. Grazie alla ripresa degli spostamenti in tutta Italia, senza limitazioni ai viaggi, evidenzia Agipronews, raddoppiano anche le vendite in Autogrill, storica “tappa” fortunata per la Lotteria: al 31 dicembre, sono oltre 750mila i biglietti staccati contro i 362mila tagliandi dello scorso anno (+107%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA