Tutti in fila per la Madonna di Raffaello:
«Deve restare a Foligno»

Sabato 18 Gennaio 2014
FOLIGNO - Il giorno della meraviglia Ŕ arrivato per Foligno e per tutta l'Umbria dell'arte e della cultura.

Sabato mattina nel monastero di Sant'Anna di Foligno ├Ę stata inaugurata la visita a una delle opere piu prestigiose mai arrivate in Umbria la Madonna di Foligno dipinta da Raffaello Sanzio.

Alla presenza del vescovo Gualtiero Sigismondi, del sindaco Nando Mismetti e di tante autorit├á, pi├╣ Stefano Lucchini, direttore relazioni internazionali di Eni (che ha reso possibile la visita), e Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, ├Ę caduto il velo a una delle pi├╣ grandi attese in tema di opere d'arte.

L'opera, che sar├á visitabile fino al 26 gennaio, ├Ę collocata nel luogo in cui venne ospitata 200 anni fa, prima di essere presa dai francesi e portata a Parigi.

Molti cittadini hanno sollecitato la possibilit├á di far restare quest'opera non solo per un tempo limitato ma, intanto, almeno per qualche altra settimana. L'Eni e le autorita locali, tra cui il sindaco, hanno accolto con favore questa richiesta. In particolare l'Eni, che attraverso il direttore Lucchini si ├Ę resa disponibile a tenere il quadro a Foligno per molto pi├╣ tempo. Ora la decisione spetta ai Musei Vaticani. Ultimo aggiornamento: 22:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

´╗┐Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma