Il sacrificio dell'operaio caduto dal tetto
restituisce la vita a quattro persone

Sabato 19 Ottobre 2013
PERUGIA - Ha salvato quattro persone l'operaio morto sul lavoro a Gualdo Tadino.

Erano infatti da tempo in attesa di trapianto, i quattro pazienti cui sono stati impiantati gli organi del romeno morto mercoledì in un incidente sul lavoro in un'azienda gualdese.

A riferirlo è l'ufficio stampa dell'Azienda ospedaliera di Perugia: la notte scorsa i reni sono stati impiantati in due diversi pazienti, un impiegato di 44 anni di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) ed un commerciante di 58 anni della provincia di Viterbo. L'intervento chirurgico, durato diverse ore, è stato eseguito dall'equipe del dottor Paolo Baccari, direttore della chirurgia generale del Santa Maria della Misericordia. Come riferisce la responsabile del presidio medico, Manuela Pioppo, i due interventi sono perfettamente riusciti e si aggiungono a quelli compiuti dai chirurghi dell'ospedale Cardarelli di Napoli, dove sono stati trasportati cuore e fegato dell'operaio romeno. Ultimo aggiornamento: 18:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare da soli? “Un sacco bello”. Anche senza andare in Polonia

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma