Campionati Personal Gamer, ecco chi sono i videogiocatori più forti d'Italia: grande prova dei romani in gara

Venerdì 28 Febbraio 2014

Il mondo videoludico italiano ha incoronato in questi giorni i più forti giocatori del Paese. Si sono concluse mercoledì alla Personal Gamer Arena di Milano le fasi finali del 2° Campionato Italiano Videogiochi Personal Gamer-GameStop, che ha eletto i più forti giocatori del Paese in otto categorie, ognuna delle quali corrispondente ad un videogioco. I vincitori si sono divisi un montepremi di oltre 15mila euro. Molti gli sponsor interessati a questo fenomeno che può dare ai giovani campioni la possibilità di vivere da professionisti la loro passione.

Fra le curiosità emerse in questa edizione è l'otima performance dei romani in gara. Fra questi, c'è il campione di Fifa 14, il videogame di calcio più diffuso in Italia.

E come a dimostrare che i videogiochi non sono affatto roba solo da maschietti, una nota particolarmente positiva è la partecipazione di parecchie e agguerritissime videogiocatrici. Basti pensare che una delle squadre finaliste di Call of Duty: Ghosts, gioco di guerra particolarmente duro, è stata quella delle "Mad Kitties", formazione tutta al femminile.

Ma ecco chi sono i vincitori, divisi per categoria:

Gears of War Judgment (Xbox360, 4 contro 4), sparatutto in terza persona, ha visto salire sul gradino più alto del podio il team degli In Dei Ira, capitanato da Lapo “Ross” Ravenloft che ha polverizzato la concorrenza con una straordinaria performance, caratterizzata da grande affiatamento e capacità di affrontare la pressione durante le concitate fasi di scontro.

StarCraft II: Heart of the Swarm, (PC, 1 contro 1) strategico in tempo reale ad ambientazione fantascientifica, ha eletto vincitore il genovese Federico Tognini in arte “Narcotic” che ha saputo sconfiggere avversari e pronostici non favorevoli con una grande performance.

Hearthstone: Heroes of Warcraft, (PC, 1 contro 1), gioco di carte collezionabili digitale ha visto aggiudicarsi la vittoria all’ultima carta’ Marco “Akira91” Di Gennaro.

FIFA 14 (PS3, 1 contro 1): l’eccellenza del calcio in pixel ha assegnato lo scudetto, in una delle finali più attese del torneo, a Mattia Guarracino, in arte “Lonewolf92”, romano doc.

Pokèmon X & Y (Nintendo 3DS, 1 contro 1), traduzione in elettronico della sesta generazione dei Pokèmon in grafica tridimensionale, ha permesso a Carmelo Arena di entrare nell’olimpo dei Migliori a seguito di un entusiasmante gara finale.

Call of Duty: Ghosts (Xbox360, 5 contro 5) blockbuster per eccellenza nel genere sparatutto in prima persona, dedicato alla guerra moderna ha visto la vittoria del team Sublime dopo due giorni di intense sfide all’ultimo colpo di fucile tra i team più forti del Paese.

League of Legends (PC, 5 contro 5) il gioco di battaglie online più forte del momento, ha premiato il gruppo degli inFerno eSport, veterani nelle battaglie competitive online dedicate al titolo.

PES 2014 (PS3, 1 contro 1) celebre gioco di calcio della saga Pro Evolution Soccer, ha assegnato la coppa del più forte in questa categoria a Mattia ‘Teclis’ Pallotta.

Ultimo aggiornamento: 23:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"Viaggio sul 44, l'autobus del diavolo"

di Pietro Piovani