Renato Zero parcheggia la Jeep in Ztl: i vigili
mettono le ganasce e lui reagisce così Foto

Brutta sorpresa oggi pomeriggio per Renato Zero. All'uscita da un ristorante ha trovato le ganasce e una multa alla sua auto che aveva parcheggiato in via del Governo Vecchio, nel centro storico di Roma. A far scattare la sanzione la sosta in una zona a traffico limitato del centro storico della Capitale senza permesso Ztl.









E così, intorno alle 15:30 di fronte al civico 5 della strada, agenti motociclisti della polizia locale di Roma Capitale hanno multato la Jeep intestata ad una società e in uso a Renato Fiacchini, in arte Renato Zero. All'arrivo del cantante non sono mancati attimi tensione. Quando ha visto l'auto con la ruota bloccata dalla ganascia, il cantautore si sarebbe alterato con i vigili che erano intervenuti. A tal proposito la polizia municipale ha fornito una versione di quanto è accaduto. I vigili hanno reso noto che Renato Zero «in evidente polemica con gli operatori, ha chiamato sul posto una troupe televisiva ed un noto fotoreporter» per esprimere il suo dissenso. Dopo qualche minuto la situazione sarebbe ritornata alla calma. Salito in macchina, Zero avrebbe aspettato di firmare i documenti del caso ed è andato via. La polizia municipale, in un comunicato diffuso in serata, ha detto di volere «rassicurare tutti sulla correttezza dell'operato degli agenti ed affermare che, nelle medesime condizioni, opererà in futuro in identica maniera». E Renato Zero non è l'unico vip ad essere stato multato recentemente. A fine luglio un altro notissimo cantautore italiano, Gianni Morandi, è stato «beccato» da un autovelox in autostrada. In quel caso l'artista bolognese ci scherzò su postando sulla sua seguitissima pagina Facebook il video di «Andavo a cento all'ora», il brano del suo debutto discografico nel 1962, scherzando sulla multa presa.
Lunedì 14 Settembre 2015 - Ultimo aggiornamento: 15-09-2015 13:51

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 30 commenti presenti
2015-09-16 20:38:18
E Marino? Quante multe ha pagato?
2015-09-16 18:34:21
x elianto72 13:15:16, 2015-09-16 Ti faccio capire se vuoi capire...i vigili hanno verbalizzato l'infrazione....in contanti ha pagato la rimozione della ganascia......perciò quale bollettino.....basta una telefonata al numero che ti lasciano sul parabrezza e si risolve tutto pagando il dovuto......e nient'altro.
2015-09-16 16:08:58
La multa dovevano fargliela soltanto per essere andato in centro con una vettura lunga sei metri,perciò avrebbe dovuto sapere che il parcheggio non l'avrebbe mai trovato.Sicuramente confidava del fatto di essere una persona conosciuta e famosa,ma gli è andata male.Bravo vigile.
2015-09-16 13:15:16
cioè fatemi capì...je fanno la multa. s'indigna contro i vigili (che giustamente a giudicare da come cavolo ha parcheggiato gliel'hanno fatta), redarguendoli pesantemente ,non rispettando il lavoro degli altri (da notare che se non sbaglio il padre era vigile urbano di Renato), chiama una troupe televisiva......e che succede??? gli tolgono le ganasce e se na va dove gli pare con la gippetta!!! Pensate un attimo se fosse capitato ad uno di noi poveri mortali: come minimo perdevi una giornata al telefono e magari facevi fila alla posta x pagare il bollettino che ti permette di liberare la macchina dalla ganascia!! W l'Italia e W la giustizia!! "LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI"...:-(
2015-09-16 12:55:53
Tutti possiamo avere giornate storte ma mica andiamo in giro a chiamare fotografi e giornalisti quando ci danno una multa o ci mettono le ganasce... Con questa sceneggiata il Sig. Fiacchini perde la faccia, sinceramente mi è calato tantissimo....
QUICKMAP