Ilary Blasi sexy per Gq: «Nuda sì
ma mai per un calendario»

Martedì 4 Maggio 2010

ROMA (4 maggio) - «La televisione č fatta di immagine, di lustrini e paillettes, il calendario invece č una scelta professionale molto precisa». Ilary Blasi č convinta: non farŕ mai un calendario senza veli. Tuttavia, dice sì ai servizi fotografici, come quello "vedo non vedo" per cui posa su GQ e che, di certo, non può dispiacere al marito Francesco Totti.

Intervistata per la rivista da Paolo Kessisoglu (che con lei conduce Le Iene), la showgirl racconta: «Qualcosa ci sarà se siamo partite in trecento con il treno e sono qua soltanto io. Però ci sono anche la fortuna, le coincidenze, la mia vita privata. La mia posizione è importante, sì, ma mi è sempre piaciuto essere indipendente e ho sempre cercato di esserlo fin da piccola perché vengo da una famiglia normalissima».

L'ha aiutata, certo, la sua determinazione: appena finita la scuola, Ilary ha iniziato con i provini per la tv. «Lo sanno tutti che a me in casa non piace stare... Prendevo il treno da Roma e venivo fino a Milano; ho fatto i casting di tutte le trasmissioni, mi mancava solo Passaparola, e infatti mi ricordo che ho pensato: se non va neanche questa, basta! E invece...». Invece, tre anni da letterina a Passaparola e poi una carriera in ascesa.

Ultimo aggiornamento: 2 Giugno, 23:11

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti