Paolo Bonolis, la confessione: «Provai l'Lsd a 16 anni, fu terrificante»

Mercoledì 24 Settembre 2014 di Giacomo Perra
10

Si dice che il tempo cancelli i ricordi ma non sempre è così. Per Paolo Bonolis, ad esempio, non sono bastati più di tre decenni per dimenticare quella che lui stesso definisce un’esperienza “terrificante”.

Era solo un ragazzino eppure ancora oggi nella sua mente tutto è ancora chiarissimo: «Avevo sedici anni, ero in Inghilterra e provai delle caramelle drogate: era l’LSD», ha affermato durante un intervento al programma di Radio 2 Un giorno da pecora.

«Fu davvero terrificante perché era come se vedessi attraverso le cose, meno male che dopo un po' l'effetto è passato. Ero con degli amici che mi hanno aiutato», ha spiegato il 53enne conduttore di “Avanti un altro” e di tanti altri successi televisivi come “Tira & Molla”, “Bim bum bam” e “Affari tuoi”. «Non mi portarono in ospedale ma mi fecero sdraiare su un divano dove riuscii a riprendermi».

Tanta la paura quindi per Bonolis, padre di cinque figli, Stefano e Martina, avuti dalla relazione con la psicologa americana Diane Zoeller, e Davide, Silvia e Adele, nati dall’unione con Sonia Bruganelli, sua moglie dal 2002.

Uno spavento pari comunque alla consapevolezza dell’errore: «E’ stata l’esperienza di una volta che non riproverò proprio mai più». Come si suol dire, ciò che non uccide, fortifica.

Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 12:15