Sogna di diventare Red Skull: si fa mutilare il naso per somigliare al personaggio cattivo dei fumetti

Mercoledì 4 Febbraio 2015 di Federica Macagnone

Fin da quando era piccolo Henry Damon sognava di essere Red Skull. Non amava né Batman né Spiderman, desiderava con tutto se stesso di somigliare

all'acerrimo nemico di Captain America. Ma la differenza tra Henry e gli altri bambini che sognavano di diventare dei supereroi non risiede nel fatto che lui parteggiava per il cattivo. Lui voleva essere il cattivo. E così, a 37 anni, questo venezuelano nato a Caracas, sposato e padre di due bambini, ha deciso di affidarsi alla body art estrema per somigliare a Red Skull.

Henry si è prima sottoposto a una serie di interventi per inserire degli impianti sottocutanei sulla fronte, poi, per avere un profilo identico al personaggio dei fumetti, si è fatto tagliare il naso. In seguito, come se non fosse già abbastanza, si è fatto tatuare gli occhi e parte del viso di rosso e nero. Ma la sua trasformazione sarà completa solo quando avrà aggiunto protesi al silicone sugli zigomi, al mento e sulle guance. Il tocco finale sarà diventare “rosso”.

L'idea di trasformarsi è diventata possibile quando ha incontrato Emilio Gonzales, tatuatore, piercer ed esperto di modificazione estrema del corpo. «Ha sempre amato i fumetti ma non aveva mai avuto la possibilità di iniziare il suo processo di cambiamento – ha detto Pablo Hernandez, un amico di Henry – Quando ha incontrato Gonzales ha capito che era la sua occasione».

Ma prima di sottoporsi alla chirurgia Henry ha dovuto superare diverse prove fisiche e psicologiche che, secondo Gonzales, hanno confermato che l'uomo era idoneo al cambiamento. «Henry, anzi ormai Red Skull, è una persona fisicamente e intellettualmente sana - ha detto - È un figlio, un marito e un padre eccellente che ha il gusto per la modificazione estrema del corpo. La maggior parte dei miei clienti sa che il mutamento del corpo è l'ultimo passo della body art. Tutti sanno molto bene ciò che vogliono e sono disposti ad attendere anni che io possa dedicarmi a loro e far diventare i loro sogni realtà». Non resta che sperare che Henry non si penta mai.

Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio, 17:29

LE VOCI DEL MESSAGGERO

​Rifiuti e bus in tilt, trauma da ritorno dalle vacanze

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma