Viaggiatore professionista: a soli 25 anni James Asquith ha visitato tutti gli stati del mondo

di Costanza Ignazzi
Ha solo 25 anni, ma James Asquith ne ha già viste di cotte e di crude. Il giovane inglese alla sua tenera età è l'uomo più giovane ad aver messo piede in tutti i paesi del mondo, o almeno quelli riconosciuti dall'Onu. Il che gli è costato la bellezza di 150mila dollari ma, si sa, il record richiede impegno, anche finanziario.





L'idea gli è venuta cinque anni fa: insieme al suo migliore amico, hanno pensato che fosse arrivato il momento di vedere un po' di mondo. Tutto è cominciato dal Vietnam, che hanno visitato nel 2008 per tre mesi. Poi, cinque mesi di Stati Uniti e Canada, dalle Hawai all'Alaska.



Da lì, James non si è più fermato, neanche davanti alle situazioni più drammatiche: è stato in Egitto durante la guerra, in Libia poco dopo la caduta di Gheddafi, in Afghanistan dopo gli attentati terroristici. Per finanziare i suoi viaggi James ha messo mano ai risparmi dei lavoretti fatti dai 16 anni in poi e si è fermato a lavorare anche nei posti che ha attraversato. «Il periodo più lungo? L'ho passato in Africa - racconta - perché lì a volte è molto difficile attraversare le frontiere».



Oggi, James lavora in banca a Londra. Ma non ha intenzione di smettere di viaggiare: i prossimi obiettivi? L'Isola di Pasqua e l'Antartide.
Mercoledì 12 Novembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 17:04

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP