9 ottobre 1982 Attentato alla sinagoga, ucciso il piccolo Stefano Gaj Taché

Lunedì 6 Ottobre 2014
Attentato alla Sinagoga di Roma realizzato da un commando palestinese. Causò la morte di Stefano Gaj Taché, di soli due anni, e il ferimento di 37 persone. L'attentato avvenne di sabato mattina, alla fine dello Sheminì Atzeret che chiude la festa di Sukkot. Le famiglie uscivano dal Tempio con i bambini che avevano appena ricevuto la benedizione collegata alla particolare festività. Un numero imprecisato di attentatori prima lanciarono delle granate tra la folla, poi si misero a mitragliare. Degli attentatori ne venne individuato solo uno, Osama Abdel Al Zomar, che venne arrestato in Grecia il 20 novembre 1982, poiché nella sua auto, con la targa di Bari, era stato trovato un carico di esplosivo in seguito a un controllo di frontiera al valico di confine con la Turchia di Kipri-Evrov. Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 00:10