Verano, ingresso vietato per 007: la confraternita dei Trapassati ferma James Bond

Giovedì 12 Febbraio 2015 di Laura Larcan
Il suo nome sarà pure Bond, James Bond, ma al Verano l'ordine religioso dei Trapassati proprio non ce lo vuole. E così, niente cimitero di Roma per l'agente speciale di Sua Maestà. Il complesso monumentale sembra destinato ad essere depennato dal book di location di “Spectre”, il 24esimo film della serie 007, pronto a sbarcare per la tappa capitolina delle riprese dal 19 febbraio al 12 marzo. Qui al Verano, all'ombra di cipressi secolari, tombe di artisti e sepolture illustri, era prevista la scena in cui il fascinoso Daniel Craig nei panni di Mister Bond avrebbe incontrato e dialogato con gli altri attori protagonisti del film hollywoodiano durante una concitata scena di funerali. Ma a mettersi di traverso sarebbe stata l'Arciconfraternita dei religiosi del cimitero del Verano, i Trapassati, che avrebbe mosso obiezioni sull'allestimento del set. Ancora da chiarire le motivazioni alla base del disaccordo, ma sembra che ad impensierire i religiosi fosse l'invasione di mezzi e strutture pesanti nell'area cimiteriale. Così la produzione locale, che per conto della Metro Goldwyn Mayer in questi giorni sta predisponendo le location, è dovuta correre ai ripari. Sopralluoghi in fretta e furia per individuare la scenografia alternativa da integrare, ed ecco scelto largo Gianni Agnelli, non altro che la piazza d'ingresso al grande Museo della Civiltà Romana nel quartiere dell'Eur. Contesto di forte suggestione che già in passato è stato scelto come set per pellicole di Hollywood (vedi “Equilibrium” con Christian Bale), e che oggi, bontà sua, non risulta granché problematico per la produzione, visto che il museo è chiuso.

RICHIESTA IN EXTREMIS

Ieri mattina la conferenza di servizi convocata presso il Gabinetto del Sindaco ha sbrogliato la matassa. Dalla produzione (Toro Media) era arrivata infatti la richiesta «di poter utilizzare lo spazio antistante il Museo della Civiltà Romana a seguito di problemi tecnici sopraggiunti con l'Arciconfraternita dei Trapassati, per realizzare parte delle riprese precedentemente previste al Cimitero del Verano». Non a caso al tavolo tecnico è stata convocata d'urgenza la responsabile del Museo civico, Lucrezia Ungaro, per esprimere i pareri tecnici sulla location. In sostanza, l'evocazione sarà quella del Verano, ma concretamente il regista di “Spectre” Sam Mendes batterà il ciak al cospetto dei colonnati colossali della Civiltà Romana. Quello che è sicuro è che gli uffici del Campidoglio hanno molto a cuore il buon esito del soggiorno di 007 a Roma, a partire dall'Assessore alla Cultura Giovanna Marinelli che ha dato mandato di agevolare tutte le fasi della lavorazione. Le riprese al Cimitero monumentale erano in programma per il 19 febbraio. Ora con l'integrazione del museo potrebbe aggiungersi una nuova data. A subire un cambio dell'ultima ora è anche la scena prevista a via del Teatro Marcello, con l'ingresso ufficiale di James Bond a Roma. La cornice archeologica punterà invece sul Colosseo, con l'allestimento del set in via di San Gregorio. L'auto di 007 entra a Roma lasciandosi il Circo Massimo alle spalle e procedendo verso l'Anfiteatro Flavio. Sarà un sabato davvero speciale.





















Ultimo aggiornamento: 09:10

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani