ROMA

Roma, caos alla metro San Paolo: assalto al macchinista che si rifiuta di partire VIDEO

Venerdì 24 Luglio 2015 di Alessandro Tittozzi
64

Ancora tensione altissima nella metropolitana di Roma. Alla stazione San Paolo questa mattina, intorno alle 8,30, un macchinista Atac si è rifiutato di ripartire in direzione Termini dicendo di aver accusato un malore e ha rischiato il linciaggio.

Il treno è rimasto fermo per circa mezz’ora causando forti disagi e ritardi su tutta linea. Un centinaio di persone, sulle duemila presenti sulla banchina, si è scagliato contro la cabina per tentare di aggredire il macchinista. Solo il vetro di protezione e l’arrivo dei poliziotti ha evitato il peggio.

Gli agenti hanno anche tentato di convincere l’autista a ripartire, ma non c’è stato nulla da fare.

Solo alle 9.05 (dopo 35 minuti di stop) un secondo macchinista ha permesso alla metropolitana di riprendere il suo tragitto tra gli insulti e i tentativi di aggressione degli utenti, esasperati da settimane di disservizio del trasporto pubblico capitolino.

Il treno avrebbe inoltre lasciato la stazione con una forte accelerazione seminando il panico nella folla rimasta sulla banchina.

Dopo il tentativo di ieri di un passeggero di aggredire il macchinista della metro a Tiburtina e dopo la paura per il convoglio che ha viaggiato per diverse fermate con le porte aperte, anche oggi l'ennesimo episodio di assalto agli autisti dei convogli della metropolitana. Scene che si ripetono ormai quotidianamente da giorni.

Per lunedì 27 luglio il Prefetto Gabrielli ha precettato i dipendenti dell’Atac in occasione di un possibile sciopero del trasporto pubblico locale.

Ma di fronte a quanto sta succedendo tutti i giorni nelle stazioni, potrebbe anche non bastare.

Ultimo aggiornamento: 25 Luglio, 17:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma