Pizzo alle biglietterie automatiche in metro, Alemanno e Bordoni: «Il Comune prenda provvedimenti»

Pizzo alle biglietterie automatiche in metro, Alemanno e Bordoni: «Il Comune prenda provvedimenti»
3 Minuti di Lettura
Martedì 22 Luglio 2014, 13:52 - Ultimo aggiornamento: 13:53

L'articolo del Messaggero che denuncia la grave situazione che i cittadini di Roma si trovano ad affrontare quotidianamente in metropolitana sta suscitando molte reazioni, anche nel mondo politico.

«Le rivelazioni fatte in questi giorni da Il Messaggero sono sconcertanti. Si dimostra che il racket dei nomadi nelle metropolitane romane, invece di diminuire la sua pressione, s’inventa sempre nuove forme di estorsioni nei confronti dei cittadini», dichiara in una nota l'ex sindaco Gianni Alemanno, «Non solo bande di ragazzini organizzano nei convogli borseggi sistematici nei confronti dei passeggeri, ma adesso perfino fare un biglietto nelle emettitrici automatiche è diventato impossibile senza sottostare a un’estorsione.

Invece di continuare a indulgere con una tolleranza buonista che non fa che aggravare il problema, è necessario che il Comune di Roma e la Questura prendano degli immediati e radicali provvedimenti. Si deve far partire subito un’azione coordinata fra i vigilantes delle polizie private di Atac, vigili urbani e forze dell’ordine.

I primi devono presidiare le emettitrici e i luoghi di passaggio degli utenti. Vigili urbani, polizia e carabinieri devono intervenire con un’approfondita inchiesta che porti all'arresto degli organizzatori di questi racket e all'affidamento dei ragazzini che vengono utilizzati per borseggi ed estorsioni.

Semplici interventi passeggeri sono inutili. Solo un’azione in profondità può dare dei risultati, mentre è necessario ripristinare il più presto possibile la sorveglianza nei campi nomadi sospesa dal Comune di Roma.

Le metropolitane di Roma sono il cuore pulsante della nostra città e devono essere presidiate e difese in modo inflessibile da qualsiasi forma di violenza e illegalità».

Della stessa opinione il Coordinatore Romano di Forza Italia, Davide Bordoni: «Il Sindaco Marino prenda seri provvedimenti su quanto sta accadendo nelle metropolitane di Roma. Invece di preoccuparsi di cambiare i vertici dell’Azienda guardi a ciò che sta accadendo sotto gli occhi dei cittadini romani e dei turisti che visitano la nostra Capitale.

È un danno d’immagine della città eterna: turisti intimiditi, estorsioni, guardie giurate minacciate e ferite. Non possiamo permettere che si protragga una situazione del genere, ci impegneremo per un immediato ritorno della legalità e della sicurezza.

Presenteremo un interrogazione urgente al Ministro dell’Interno e al Prefetto affinché si possa sopperire alle gravi carenza politiche e amministrative. La Città è priva di un Sindaco capace che sappia risolvere i problemi veri: rifiuti urbani, manutenzione stradale, ambulanti abusivi e accattonaggio. E’ questa l’immagine della Grande Bellezza?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA