ROMA

Roma, assalto a furgone portavalori: armati di mitra speronano il blindato e fuggono con 200mila euro

Sabato 2 Agosto 2014 di Marco De Risi
7

Torna in azione il commando paramilitare armato di fucili mitragliatori. Questa volta nel mirino un furgone blindato della Securpol che si è fermato davanti all’ufficio postale di via Anteo, una stradina a senso unico che incrocia via dei Centauri, al Casilino. Erano le 8 del mattino quando almeno quattro banditi sono entrati in azione con il volto coperto da passamontagna e imbracciando potenti Kalasnikov.

Hanno preso in ostaggio le due guardie giurate che avevano ritirato dalle Poste 200.000 euro. La banda si è mossa su un furgone e una Fiat Stilo. A bordo dei due mezzi ha sbarrato la strada al furgone blindato che conteneva un milione di euro. Ma la terza guardia giurata che stava alla guida ha avuto la prontezza di fuggire e, quindi, i malviventi sono fuggiti a bordo di una Fiat Tipo con solo i 200.000 euro. Sul posto sono stati abbandonati il furgone bianco e la Stilo. Sono gli agenti della squadra mobile ad occuparsi dell’ennesimo colpo del commando. Gli investigatori hanno eseguito un accurato sopralluogo con l’aiuto anche della polizia scientifica. La banda non ha sparato neanche un colpo ma forse un fucile mitragliatore si è inceppato: infatti davanti alle Poste è stato trovato un proiettile corazzato inesploso. Dalle prime testimonianze dei vigilanti presi in ostaggio il commando sarebbe italiano. «Si sono mossi con una freddezza che ha dell’incredibile», questo il commento di una guardia giurata alla polizia. I rapinatori sarebbero responsabili di altri colpi a mano armato avvenuti in provincia di Roma.

Ultimo aggiornamento: 19:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma