Sciopero dipendenti comunali, Roma paralizzata venerdì. Fermi vigili, nidi, materne e municipi

​Non tornano indietro Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Csa: venerdi 6 giugno sarŕ sciopero per i 24 mila dipendenti di Roma Capitale. Si fermeranno quindi asili nido, scuole materne, uffici comunali, municipali e vigili urbani. Lo hanno ribadito i vertici dei quattro sindacati nella conferenza stampa odierna nella sede della Cisl Fp, proseguendo il muro contro muro con l'amministrazione capitolina sulla questione del salario accessorio dei lavoratori comunali. A repentaglio scuole, servizi, Polizia locale della Capitale, in un'agitazione che ha l'obiettivo di incalzare il Campidoglio per il rilancio della macchina amministrativa.



Duro il segretario generale della Fp Cgil di Roma e del Lazio Natale Di Cola: «Il sindaco che chiede pazienza perché la realtà romana è davvero complicata, invece, ritiri la delibera di Giunta che mette una tagliola sulla riorganizzazione della macchina capitolina, frutto di decenni di accordi e leggi». Per Di Cola, «i progetti presentati per la riorganizzazione di scuola e polizia locale non sono innovativi, non rispondono alle esigenze dei cittadini e umiliano i lavoratori e impoveriranno il loro salario». Per questo, afferma il segretario della Cisl Fp Enti locali di Roma e del Lazio Giancarlo Cosentino, «il 6 giugno ogni servizio della città gestito da Roma Capitale sarà messo nelle condizioni di non essere erogato».



Il vicesindaco La risposta di Luigi Nieri: «Io ho provato in tutti i modi a fare appelli alla ragionevolezza, al buon senso, anche cercando di eliminare tutte le preoccupazioni, ma non è servito». Queste sono le parole del vicesindaco Nieri, in un intervista a Repubblica, sul primo sciopero dei dipendenti comunali di Roma. «Eravamo partiti da una grande paura: che a causa della relazione degli ispettori dell'Economia non si potesse pagare il salario accessorio di maggio - prosegue Nieri sul quotidiano - Grazie alla circolare del governo abbiamo avuto tre mesi per continuare ad erogare quelle somme e per rivedere gli istituti messi sotto accusa. C'era tutto il tempo per farlo. Eppure lo sciopero è stato proclamato lo stesso. Un atteggiamento incomprensibile. L'inserimento della data del 31 luglio entro cui definire il contratto decentrato ha provocato la reazione dei sindacati, che lamentano la mancanza di spazio per un confronto. «Fanno resistenza al cambiamento. Forse perché noi stiamo dicendo in modo molto netto che, a parità di salario, sarà chiesto un contributo maggiore ai nostri dipendenti. Io non attaccherò mai il diritto di sciopero». Afferma infine Nieri parlando dell'ipotesi di una precettazione dello sciopero. «Mi aspetto che il sindacato rinunci allo sciopero. Anzi approfitto per fare un ultimo appello: siccome creerà dei disagi incredibili ai cittadini e siamo ancora seduti tutti al tavolo, continuiamo a dialogare».
Mercoledì 4 Giugno 2014 - Ultimo aggiornamento: 21:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2014-06-05 10:19:00
Vivere dello Stipendio Forse Marino e Company non sanno cosa significa vivere solo di stipendio è per questo che vogliono tagliarlo ai dipendenti capitolini. Le varie commissioni presiedute dai membri del consiglio o della giunta del Comune di Roma, i vari assessori che sono investiti della carica di consulente straordinario, gli svariati portaborse che sgomitando hanno rimediato una scrivania in qualche partecipata non sanno quanto sia faticoso vivere col solo stipendio da comunale! Siamo noi ormai il Popolo dei MILLE EURO e non chiamateci fannulloni perchè quella è l'occupazione di chi ci governa!!!!
2014-06-05 07:44:00
Commento inviato il 04-06-2014 alle 15:31 da Zakrello concordo con Te e specifico che a quei 850/900 euro di salario devi anche togliere i prestiti perchè con uno stipendio basso si è stati costretti la maggior parte a indebitarsi e di conseguenza se togli ad esempio altri 400 euro di prestiti cosa rimane?la miseria + nera .. stipendi fermi da 5 anni tutto aumenta tranne il salario ..
2014-06-05 06:40:00
cari romani avete voluto la bicicletta?...e adesso pedalate...e questo vale per tutti gli italiani ...dal nord, al centro, al sud fino alle isole..avete votato in massa Cicciobello pensando di aver fatto il piu` grande affare della vostra vita e invece avete fatto l'affare del.....come direbbe il buon Grillo...e adesso qualcuno vi venga a dire che sono grillina ..sai quante gliene canto?
2014-06-05 00:36:00
Scioperano ?? e che cambia ?? perchè è gente che lavora ????
2014-06-05 00:00:00
Sciopero dipendenti comunali Italiani, popolo di scioperanti e del gratta e vinci.
QUICKMAP