Fiumicino, ferito un raro falco di palude. La Lipu chiede il divieto di caccia

Sunday 3 November 2013 di Giulio Mancini
Non Ť morto ma versa in gravi condizioni il rapace di una specie protetta trovato agonizzante in un canale di bonifica dell'Isola Sacra. Lo splendido esemplare √® stato trovato da alcuni cittadini in una zona aperta all'attivit√† venatoria, in via Passo Buole a ridosso di Fiumara Grande.



I soccorritori hanno immediatamente contattato i volontari del Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia che sono prontamente intervenuti per recuperare, non senza difficoltà, l'animale e consegnarlo alle cure del Centro Recupero Fauna Selvatica di Roma.

L'esame radiografico a cui il rapace è stato sottoposto presso il centro Lipu ha evidenziato la presenza di tre pallini di piombo da caccia e la frattura multipla, scomposta ed esposta dell'ulna e radio dell'ala destra. Purtroppo le sue condizioni non sono buone, il rischio di necrosi nell'arto fratturato è elevato, ed i veterinari valuteranno nei prossimi giorni la risposta alle medicazioni.



Il falco di palude, come indica il nome stesso, √® un rapace diurno estremamente legato alle zone umide, pu√≤ misurare fino a 55 cm di lunghezza, per 4-600 grammi di peso e un'apertura alare che pu√≤ raggiungere i 125 cm. "Questo ennesimo grave episodio di bracconaggio all'Isola Sacra, ai danni di un animale protetto ed assolutamente non confondibile con specie cacciabili quale un falco di palude - dichiara Alessandro Polinori, co-responsabile del Centro Habitat Mediterraneo Lipu Ostia - ripropone l'assurdit√† del fatto che sia ancora consentita la caccia in una zona cos√¨ delicata, situata alla foce del Tevere e per questo estremamente importante per il transito e la sosta degli uccelli migratori. Episodi del genere non sono per√≤ purtroppo nuovi, tanto che in passato anche esemplari di altre specie rare e protette come la spatola sono stati colpiti da fucilate. In aggiunta a ci√≤, nell'area, circondata da case, i cittadini temono quotidianamente per la propria incolumit√†, laddove pi√Ļ volte persone a passeggio, sportivi, proprietari di cani, hanno rischiato di rimanere impallinati, tanto che molti abitanti della zona, dopo aver segnalato la situazione alle autorit√† competenti, ci hanno contattati affinch√© ci facessimo portavoce delle loro istanze in merito a questo grave problema, dichiarandosi disponibili a sottoscrivere una richiesta pubblica per far interdire l'area all'attivit√† venatoria. Come Lipu Ostia-Litorale chiediamo quindi ufficialmente un intervento da parte del sindaco di Fiumicino Montino, affinch√© emetta un'ordinanza di divieto di caccia a tutela della pubblica incolumit√† nella zona dell'Isola Sacra, certi della sua sensibilit√† e volont√† di garantire la sicurezza di tutti i cittadini del territorio". Ultimo aggiornamento: 4 November, 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani