Salvini accolto a Napoli con insulti e proteste: saltato l'intervento in piazza Cavour

Martedì 6 Maggio 2014
28
Il segretario della Lega Nord Matteo Salvini

Insulti e proteste all'arrivo, a Napoli, del segretario della Lega Nord Matteo Salvini. Un gruppo di napoletani ha urlato contro di lui «buffone, vattene, lavati con il fuoco». Dopo aver risposto ad alcune domande dei cronisti, Salvini è risalito in auto ed è andato via senza tenere il previsto intervento in piazza Carlo III.

Alcuni dei contestatori hanno mostrato bandiere del Regno delle Due Sicilie. Urla e spintoni anche contro i giornalisti, che circondavano Salvini per le interviste, da parte di chi ha provato ad avvicinarsi in modo ostile al segretario della Lega Nord.

Le scuse di Salvini per i cori anti-napoletani. Salvini si è comunque scusato con i napoletani per i suoi cori contro i partenopei: «Quelli erano cori da stadio e ho chiesto scusa cento volte per quei cori. Scuse che rivolgo anche oggi. Io so che centinaia di napoletani hanno già firmato i nostri referendum», ha aggiunto.

Ultimo aggiornamento: 7 Maggio, 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA