Dubai, padre lascia annegare la figlia ventenne
«I bagnini toccandola l'avrebbero disonorata»

Lunedì 10 Agosto 2015
26
«Da quando faccio questo lavoro, non mi era mai capitato un fatto simile. Faccio ancora fatica a crederci, ciò che è accaduto è vergognoso».



Non usa mezzi termini Ahmed Burqibah, dirigente della polizia di Dubai, negli Emirati Arabi, per descrivere quello che è accaduto in una spiaggia della città. Come riporta Emirates247.com, un turista asiatico, giunto nel paese con la moglie e i figli, ha preferito lasciar morire annegata la figlia più grande, 20 anni, impedendo i soccorsi. Il motivo? Secondo le credenze religiose dell'uomo, se i soccorritori avessero toccato la ragazza per salvarla, l'avrebbero disonorata a vita. I bagnini hanno cercato invano di salvare la giovane, ma il padre, descritto come un uomo alto e robusto, avrebbe fatto di tutto per impedirlo, ritardando in maniera decisiva i soccorsi. L'uomo è stato denunciato e ora sarà processato. Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 09:28

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il basket in carrozzina rende giovani e tenaci

di Mimmo Ferretti