Isis, chiede di vedere suo figlio preso in ostaggio: le fanno mangiare la sua carne

Isis, chiede di vedere suo figlio preso in ostaggio: le fanno mangiare la sua carne
2 Minuti di Lettura
Lunedì 2 Marzo 2015, 11:43 - Ultimo aggiornamento: 3 Marzo, 15:58

Era andata al quartiere generale dell'Isis a supplicare di poter vedere suo figlio, preso in ostaggio dagli jihadisti. E invece le hanno fatto mangiare il suo corpo.

A raccontare il raccapricciante episodio, riportato dal Daily Mail, è Yasir Abdulla, residente in Inghilterra ma originario di un villaggio del Kurdistan, che recentemente è tornato in patria per lottare contro l'Isis. Il 36enne, padre di quattro figli, ha spiegato che la donna «Era determinata a vedere il figlio, catturato e portato a Mosul, e malgrado fosse ormai anziana, è andata dritta al quartier generale dell'Isis per chiedere di parlare con lui».

Così, i militanti dell'Isis le hanno detto di sedersi e consigliato di rifocillarsi dopo il lungo viaggio che aveva affrontato. «Le hanno portato una tazza di tè e un piatto a base di carne, riso e zuppa - racconta Abdulla - Lei avrà pensato che erano insolitamente gentili. In realtà le avevano portato il corpo di suo figlio tagliato a pezzi. Quando ha chiesto di vederlo le hanno risposto 'Lo hai appena mangiato'».

© RIPRODUZIONE RISERVATA