Isis, jihadista pubblica selfie sui social network, l'esercito Usa lo uccide 22 ore dopo

Isis, jihadista pubblica selfie sui social network, l'esercito Usa lo uccide 22 ore dopo
di Alessandro Di Liegro
2 Minuti di Lettura

Uno dei punti di forza della propaganda Isis è stato l'uso approfondito dei social network, grazie ai quali hanno reclutato foreign fighters, lanciato minacce ai nemici e festeggiato vittorie.

Questa volta, però, la voglia di autocelebrazione tramite i social è costata ai fondamentalisti una sonora sconfitta: un selfie, pubblicato online su uno degli account legato all'Isis da parte di un fondamentalista, ha offerto su un piatto d'argento all'aeronautica statunitense le coordinate di un nuovo quartier generale in costruzione in Siria.

Il Generale delle forze aeree Hawk Carlisle, capo del comando aereo, ha riferito lo scorso lunedì del buon esito di un attacco dei piloti del 361° stormo di sorveglianza e riconoscimento di Hurlburt Field, contro un avamposto Isis: «I nostri ragazzi stavano lavorando nel quartier generale in Florida, combinando i dati attraverso i social media quando hanno visto una foto di un guerrigliero in posa davanti a questo compound. Valutando i commenti sui social e nei forum, hanno individuato come quella costruzione potesse essere uno degli avamposti di comando del gruppo. Dopo ventidue ore abbiamo diretto un attacco aero mirato, grazie ai nostri stealth, distruggendo il compound e uccidendo tutti coloro che vi erano dentro». Ha detto il generale, come ha riportato il sito Military.com, lo scorso mercoledì.

Come dire: sarà un selfie che vi sotterrerà.

Venerdì 5 Giugno 2015, 16:11 - Ultimo aggiornamento: 18:43