Isis, nuove esecuzioni choc: omosessuali, ladri e adultere gettati dai tetti, lapidati e crocifissi

Sabato 17 Gennaio 2015
14
Isis, nuove esecuzioni choc: omosessuali, ladri e adultere gettati dai tetti, lapidati e crocifissi

Gettati già dal tetto, lapidati a morte e crocifissi: l'Isis ha diffuso le immagini di una serie di esecuzioni nei confronti di omosessuali, adulteri e ladri, probabilmente nella provincia irachena di Al-furat.

Le foto mostrano due uomini omosessuali buttati da una torre, una donna accusata di adulterio che viene lapidata e due ladri accusati di banditismo legati a croci di metallo e poi fucilati di fronte alla folla. Vicino a loro, in piedi, c'è sempre la figura di Abu Omar al-Ansari, un anziano guerrigliero dell'Isis, vestito di nero con una folta barba bianca: assiste all'esecuzione dei ladri crocifissi e legge alla donna adultera i suoi crimini prima della lapidazione.

Un uomo incappucciato con una radio in mano elenca i crimini di cui si sono macchiate le persone che vengono condannate a morte in base all'interpretazione della legge della Sharia, perché tutti possano ascoltare.

Una nuova serie di violenze divulgate dall'Isis per intimidire gli oppositori e mostrare all'Occidente ciò di cui lo Stato Islamico è capace. Sarebbero avvenute nella provincia irachena di Al-furat.

Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 07:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA