Iraq, cristiani in fuga. Voci di bombardamenti in Iraq. Il New York Times: «Già partiti i raid». L'azione per proteggere i profughi

Giovedì 7 Agosto 2014
9

Giallo sui raid aerei americani in Iraq. Secondo fonti curde i primi bombardamenti sarebbero già iniziati, e New York Times e Wall Street Journal parlano di almeno due postazioni dei militanti dell'Isis colpite nel nord del Paese.

Ma subito è arrivata la secca smentita del Pentagono, che ha parlato di notizie «assolutamente false», come ha detto il portavoce John Kirby. Anche fonti del governo di Baghdad hanno detto alla Cnn come tutte le operazioni aeree al momento incorso in Iraq sono condotte esclusivamente dalle forze irachene. Di certo in questa fase c'è che il presidente americano, Barack Obama, dopo essersi nuovamente incontrato col team per la sicurezza nazionale nella Situation Room della Casa Bianca ha dato il via libera al lancio di aiuti umanitari - cibo e farmaci - sule popolazioni in fuga dall'esercito degli estremisti islamici. Gli aerei Usa si sarebbero già levati in volo ma i lanci non sarebbero ancora cominciati, ha fatto sapere una fonte dell'amministrazione Usa.

Intanto il Consiglio di sicurezza dell'Onu in una dichiarazione approvata all'unanimità ha lanciato un appello alla comunità internazionale perchè sostenga il governo iracheno, condannando le violenze dell'Isis e quella che viene definita una vera e propria «persecuzione» delle minoranze religiose. Anche il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki moon si è detto sconvolto dalle notizie che arrivano dall'Iraq e invita tutti ad intervenire per aiutare Baghdad.

Il New York Times,in particolare, spiega che a parlare di possibili bombardamenti Usa già in corso in Iraq è una tv curda di Erbil. Il Wall Street Journal riporta invece le affermazioni del ministro della difesa curdo, Anwar Hai Othman, secondo cui operazioni militari Usa sarebbero già in corso e alcuni caccia americani avrebbero colpito obiettivi degli estremisti dell'Isis nelle pianure del Sinjar, nel nord dell'Iraq, e vicino alla città curda di Erbil, nella provincia di Gwai. Di raid già iniziati da parte degli Usa parla anche un portavoce della forza militare curda dei Peshmerga. Nessuna di queste notizie è stata confermata dal Pentagono.

Ultimo aggiornamento: 8 Agosto, 08:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Portami al concerto trap». E la mamma prova a saltare

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma