Inghilterra, jet privato decollato da Malpensa si schianta in un parcheggio: 4 morti. L'aereo era della famiglia Bin Laden

Venerdì 31 Luglio 2015
Un Ebraer Phenom 300, un piccolo jet che può portare fino a nove passeggeri, è precipitato oggi in un aeroporto privato nell'Hampshire in fase di atterraggio. Secondo i primi accertamenti il velivolo, del valore di 7 milioni di sterline, apparteneva alla famiglia Bin Laden. Sull'identità delle vittime non vi sono ancora notizie da parte delle autorità britanniche.



Il velivolo si è andato a schiantare sul parcheggio di una vicina rivendita di automobili. Il pilota ed i tre passeggeri a bordo sono rimasti uccisi, non vi sono vittime a terra, riporta la stampa britannica che sottolinea che l'esplosione dell'aereo ha provocato un incendio ed una grande colonna di fumo tra le auto esposte. Il pilota del jet potrebbe aver tentato di atterrare su una strada dopo aver mancato, forse per un'avaria, la pista dell'aeroporto di Blackbushe.



L'aereo privato saudita era decollato dall'aeroporto di Malpensa.
Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 08:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA