Addio alla ragazza in coma che salvò due amiche: il padre staccherà la spina

Giovedì 27 Novembre 2014

Tugce, domani compirà il suo 23esimo compleanno, ma purtroppo suo padre ha deciso di staccare la spina alla macchina che la tiene in vita.

La ragazza è in coma da due settimane, dopo che un ragazzo di 18 anni l'ha picchiata selvaggiamente solo perchè Tugce si era intromessa in una rissa: voleva salvare altre due ragazze da un pestaggio all'interno di un McDonald’s di Offenbach, ma alla fine ci ha rimesso più di tutte. Un gruppo di ragazzi, capeggiato dal 18enne di origine serba, Sanel M(il tipo che l'ha mandata in coma), stavano molestando due ragazzine di 13 e i 16 anni: una scena durata più di mezzora, nella quale nessuno, neanche il personale del fast food, ha deciso di intervenire.

Così Tugce ha deciso di prendere in mano la situazione e ha messo in fuga gli aggressori. Ma questi l'hanno aspettata nel parcheggio davanti il McDonald’s: è bastato un colpo alla tempia, da parte di Sanel M, per farla cadere a terra e mandarla in coma. Secondo la ricostruzione dei testimoni, un'amica che stava con Tugce, sarebbe entrata nel McDonald’s per chiedere un bicchiere d'acqua per l'amica che perdeva sangue dalla testa, ma la dipendente si sarebbe addirittura rifiutata di darglielo gratis.

"Per mezz’ora”, ha dichiarato il deputato dell’Assia, Ismail Tipi - Sanel e i suoi avrebbero molestato le due ragazzine, senza che nessuno dei dipendenti si sia sentito in dovere di prendere il telefono e chiamare la polizia. Tutto questo non sarebbe mai successo".

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre, 20:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L'approfondimento di oggi