Treviso, madre accusa: abusi su mia figlia all'asilo. Aggredita una maestra

Una classe
di Lina Paronetto e Nicola Cendron
2 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Maggio 2015, 10:12 - Ultimo aggiornamento: 1 Giugno, 11:54

TREVISO - Inferno all'asilo. Dai sospetti abusi sessuali sui bimbi, tutti da dimostrare, alle reazioni dei genitori culminate nell'aggressione a una maestra, stesa da un pugno in faccia.

«Abbiamo denunciato che le maestre abusano dei minori e fanno dei giochi di natura sessuale: questo è un asilo non un luogo per film porno. Mia figlia mi ha raccontato che la facevano spogliare, poi si facevano toccare a vicenda e non dico altro: la bimba è choccata». A parlare è una delle mamme che ieri pomeriggio hanno partecipato alla riunione con le maestre e il dirigente scolastico Gianni Maddalon. «Dicevano che non c'era nulla di male: era il "gioco del pisellino" o "il gioco della patatina". E si compravano i bambini con una caramellina dicendo: "zitti è un segreto non deve saperlo né mamma, né papà"». La spaccatura tra i genitori più agguerriti e quelli che invece difendono l'operato delle maestre ha rischiato di finire in rissa. «Gli altri genitori sono increduli perchè sono scemi - attacca la madre - durante la riunione altri hanno accusato».

Le denunce per le presunte violenze sui bambini sono di pochi giorni fa. Ma ieri la situazione è degenerata. Alcuni genitori volevano organizzare un sit-in di protesta, che però è saltato perché nel pomeriggio un papà è passato alle vie di fatto, aggredendo una maestra e lasciandola a terra sanguinante.