Poliziotto si uccide nel suo ufficio a Piombino. Era originario di Roma

Sabato 25 Ottobre 2014
​Un agente di polizia originario di Roma, 52 anni, sovrintendente al commissariato di Piombino (Livorno), si è suicidato stamani nel suo ufficio con la pistola di ordinanza. L'uomo, che i colleghi ricordano come «un eccellente poliziotto», si è sparato un colpo alla tempia. All'origine del gesto sembra ci fossero problemi personali. Sul posto, a esprimere cordoglio e sostenere i colleghi, è subito andato anche il questore di Livorno Marcello Cardona. Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre, 16:55

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Under 15, l’approccio in disco benedetto dal like dell’amica

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma