Tragedia sulla A14, muore un ventenne:
era diretto al mare, sbalzato fuori dall'auto

Sabato 15 Agosto 2015

È un ragazzo moldavo di 20 anni, Sergiu Plamadeala, residente a Nembro (Bergamo), la vittima dell'incidente di stamani in A14, nel Bolognese. Feriti ma non in pericolo di vita i suoi tre amici – di 30, 22 e 27 anni. Sono tutti residenti nel bergamasco, e sono stati ricoverati al Maggiore di Bologna. Il gruppo di amici era diretto al mare. La vettura su cui viaggiavano, attorno alle 5, giunta all'altezza del km 36+300 (nei pressi di Castel San Pietro), per cause sconosciute si è ribaltata più volte.

Nessuno dei ragazzi indossava le cinture di sicurezza. La vittima, che era al volante, è stata sbalzata fuori dalla vettura. Il gruppo era diretto al mare, come dimostrano i bagagli che i giovani avevano in auto. Sul posto per i rilievi e i soccorsi le pattuglie della Polizia Stradale.

Altre due vittime sulla A14

Dopo l'incidente di questa mattina, si sono registrate altre due vittime in un ulteriore incidente stradale sull'A14 in Emilia-Romagna. Due persone hanno perso la vita alle 14 nello scontro tra due auto all'altezza della barriera per Ravenna, in direzione nord. Altre tre persone sono rimaste ferite, di cui una giudicata grave. Sul posto, due ambulanze, l'auto medica di Romagna Soccorso e una eliambulanza. I rilievi sono affidati alla polstrada.

Ultimo aggiornamento: 15:45
Potrebbe interessarti anche