Immigrazione, Frontex: Triton estesa a 138 miglia al Sud della Sicilia, base sull'isola per il coordinamento

Martedì 26 Maggio 2015
5
L'area operativa di Triton viene estesa a 138 miglia nautiche a sud della Sicilia e le operazioni verranno coordinate da una base regionale sull'isola. E' quanto si legge in una nota di Frontex, l'Agenzia Ue per il controllo delle frontiere.

Frontex annuncia la firma del nuovo piano della missione, alla luce dell'aumento di fondi e mezzi. In estate, stagione di picco per gli sbarchi, saranno schierati 3 aerei, 6 navi d'altura, 12 pattugliatori e 2 elicotteri.



«Abbiamo fortemente aumentato il numero di mezzi nel Mediterraneo centrale per sostenere le autorità italiane nel controllo delle frontiere marittime e per salvare vite, troppe delle quali sono già state tragicamente perdute quest'anno», afferma il direttore esecutivo di Frontex Fabrice Leggeri.



Presto la Commissione europea doterà Frontex di altri 26,25 milioni di euro per rafforzare l'operazione Triton in Italia e Poseidon in Grecia, da giugno 2015 fino a fine anno. Il budget di Triton per quest'anno sarà di 38 milioni, mentre 18 milioni quello di Poseidon. Il prossimo anno la Commissione stanzierà altri 45 milioni per le due operazioni.



Frontex intensifica anche i suoi sforzi per smantellare i network di trafficanti, attraverso l'impiego di nove team di specialisti in 'debriefing'. «Il ruolo di questi ufficiali è particolarmente importante - afferma Leggeri - perchè raccolgono informazioni di intelligence sui criminali in Libia e in altri Paesi di transito. In questo modo Frontex aiuta le autorità italiane e Europol nelle loro indagini per smantellare i network di trafficanti».



Sono 26 i Paesi europei che prendono parte a Triton con l'impiego di personale e mezzi (Austria, Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, e Gran Bretagna).



La base regionale in Sicilia per coordinare l'operazione Triton per il salvataggio dei migranti in difficoltà in mare «lavorerà in stretto contatto» con i funzionari di Europol, Eurojust ed Easo a sostegno delle autorità italiane, si legge nella nota.
Ultimo aggiornamento: 27 Maggio, 11:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma