Ciro Esposito clinicamente morto. La famiglia: basta violenze

Martedì 24 Giugno 2014 di Marco De Risi
49
Ciro Esposito e il dolore dei familiari fuori dal Gemelli

E’ clinicamente morto il tifoso del Napoli Ciro Esposito, ricoverato al policlinico Gemelli, dopo essere stato colpito da alcune revolverate durante i sanguinosi scontri del 3 maggio scorso prima della finale di Coppa Italia allo stadio Olimpico.

Le sue condizioni si erano aggravate nelle ultime ore dopo che sembrava che Ciro si fosse ripreso. Subito dopo il grave ferimento, fu sottoposto a diversi interventi chirurgici ma il suo fisico sembrava avere reagito in positivo. Invece ora è tenuto in vita dai macchinari ed è clinicamente morto.

Vicino al ragazzo i genitori, la fidanzata e i parenti più stretti. Il corpo sarà sottoposto ad autopsia. Per gli scontri, senza precedenti, in Italia, del 3 maggio, la polizia ha arrestato Daniele De Santis, l’ultrà romanista che all’altezza di viale Tor di Quinto aggredì alcuni tifosi del Napoli. Sono incorso indagini da parte della polizia per individuare eventuali complici di De Santis.

Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 02:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA