Roma, festa con Frida Giannini per i 50 anni dell''Accademia di Costume e Moda

Venerdì 17 Ottobre 2014
Frida Giannini e Lupo Lanzara durante l'incontro con gli studenti
ROMA - «In ogni professione e nella nostra in particolare, non è importante se sei uomo o donna, è importante il talento». A parlare è Frida Giannini, rivolgendosi ai ragazzi dell’Accademia di Costume e Moda. Per la chiusura delle celebrazioni del cinquantesimo anniversario e l’inaugurazione del nuovo anno accademico, lo scorso 13 ottobre il direttore creativo della maison Gucci ed ex allieva dell’Accademia ha sottolineato come nella formazione dei professionisti della moda sia importante il lavoro svolto dall’istituto romano.



All'ACM l’insegnamento professionale è perfettamente integrato a tutti gli aspetti culturali ad esso connessi. Una formula di successo, confermata dal numero crescente di diplomati che si inserisocno nel mercato della moda e, spesso, in posizioni di rilievo.



Oltre allo speech d’apertura, la cerimonia è stata anche l’occasione per presentare un volume curato da Maria di Napoli Rampolla e Antonio Mancinelli che raccoglie una serie di disegni realizzati dagli ex alunni negli ultimi cinquant’anni ed è accompagnato dai testi di Antonio Mancinelli, Silvia Venturini Fendi, Mario Boselli, Beppe Modenese, Fiamma Lanzara, Andrea Boragno, Furio Francini e Andrea Lupo Lanzara.



Anche Roberto Capucci e Piero Tosi, fra gli altri, hanno contribuito a compilare le pagine di questo piccolo scrigno delle meraviglie, dalla cui vendita saranno ritagliati i diritti d’autore che costituiranno un fondo per creare borse di studio per nuovi studenti.



Adrien Roberts, dopo le esperienze presso l’Istituto Marangoni di Milano, la University for the Creative Arts (UCA) e University of the Arts London (UAL), è il nuovo direttore didattico. Rinnovamento e tradizione nel cuore della città dell’Alta Moda italiana. Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre, 10:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L'approfondimento di oggi