Epatite e Aids dopo le trasfusioni, esce in libreria "Sangue sporco" di Giovanni Del Giaccio

Martedì 14 Aprile 2015
C'è la storia dell'uomo che ha perso due figli per gli emoderivati che hanno causato l'Aids e quella della romena con epatite scambiata per prostituta.

La vicenda di chi per una trasfusione ha contratto l'epatite e quella di una donna morta perché le è stato somministrato sangue destinato a un altro paziente. Il libro "Sangue sporco. Trasfusioni, errori e malasanità" (Giubilei Regnani editore, 15 euro) del giornalista Giovanni Del Giaccio da lunedì sarà in distribuzione in tutta Italia.



Il testo affronta uno scandalo della sanità nazionale non sufficientemente trattato e conosciuto. Una ricerca realizzata “sul campo”, intervistando decine di persone da nord a sud dell'Italia, raccontando la storia di famiglie distrutte da errori medici apparentemente banali e avvenuti per superficialità e sufficienza. Un viaggio che affronta lo scandalo degli emoderivati, con un processo ancora aperto, e quello dei mancati risarcimenti a chi è stato danneggiato.



L'altra faccia della medaglia è proprio quella del Ministero della Salute che normalmente non risponde e quando lo fa prova a negare l’evidenza. Sono migliaia le persone contagiate dall’epatite C e dal virus Hiv, danneggiate prima e beffate poi. Si calcola che lo Stato debba versare risarcimenti per un miliardo, mentre ora prova a "chiudere" i conti proponendo a ciascuno 100.000 euro. Ultimo aggiornamento: 17 Aprile, 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Viaggiare e lavorare, vita da nomade digitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma