Occhio ai furti d'identità: il Twishing minaccia i socialnetwork

Lunedì 22 Luglio 2013 di Antonella Distante
Questa settimana vi presento un termine che appartiene al campo della sicurezza informatica: Twishing che è una forma composta da Twitter, il social forum, e phishing, una tecnica utilizzata in rete già da diversi anni, per carpire fraudolentemente dati personali altrui allo scopo di compiere altri illeciti.

Il Twishing, che si concreta in furti d’identità compiuti attraverso la comunicazione mediata da Twitter, implica dunque l’uso di procedure atte a trafugare informazioni riservate, come per esempio il nome e una password di una vittima per mezzo di messaggi scambiati tramite Twitter.



Il Twisher in sostanza lancia un’esca, chiamata bait, inviando un messaggio con cui invita la sua preda ad effettuare il log in, procedura di registrazione, per l’accesso ad un sito Web e aspetta che ingenui utenti, ignari della truffa che si sta compiendo a loro insaputa, “abbocchino”, rivelando dati che successivamente lo stesso cybercriminal sfrutterà per violare sistemi protetti e ottenere illecitamente profitti. Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 08:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili