Nobel per la letteratura alla canadese Alice Munro. Aveva detto: «Non voglio più scrivere»

Giovedì 10 Ottobre 2013
Alice Munro
Il Nobel per la Letteratura 2013 è stato assegnato alla scrittrice canadese Alice Munro, che lo scorso luglio, a 82 anni, aveva annunciato di «non voler più scrivere», sulla scia di Philip Roth, che era tra i favoriti per il Nobel. La motivazione dell'Accademia reale svedese definisce Alice Munro «maestra del racconto contemporaneo».



Maestra del racconto breve contemporaneo, come ha sottolineato la motivazione dell'Accademia reale svedese, Alice Munro è nata a Wingham, una cittadina dell'Ontario, il 10 luglio 1931, da una famiglia di allevatori e agricoltori. Poco prima di festeggiare i suoi 82 anni ha annunciato, e non era la prima volta, di «non voler più scrivere». Conosciuta in Italia, dove Mondadori le ha recentemente dedicato un Meridiano, per raccolte di racconti come "Chi ti credi di essere?", "Segreti svelati" e "In fuga", Munro ha vinto per tre volte il Governor General's Award, il più importante premio letterario canadese e il Man Booker International Prize nel 2009.



La sua prima raccolta di racconti, "La danza delle ombre felici" è del 1968 e le valse il primo Governor General's Award. Fra i grandi estimatori dei racconti della scrittrice canadese, che vive nella cittadina di Clinton, Jonathan Franzen che in un saggio del libro "Più lontano ancora" spiega perché «la bravura di questa scrittrice superi in modo cosi sconcertante la sua fama» e Margaret Atwood ne ha parlato come di «santità letteraria internazionale».
Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 07:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma