WP: «Trump vuole privatizzare i moduli Usa della stazione spaziale internazionale»

Trump vuole «privatizzare» la parte statunitense dellai Stazione spaziale internazionale (Iss), il laboratorio astronave che dalla fine degli anni Novanta orbita attorno alla Terra a un'altezza di 400 km. Lo rivela il Washington Post dopo aver acquisito documenti interni della Nasa. La Casa Bianca intende mettere fine ai finanziamenti federali per l'Iss nel 2025 e creare le condizioni perché un'azienda privata erediti oneri e capacità gestionali. A questo scopo nella sua proposta di budget per il 2019 che verrà presentata domani chiede 150 milioni di dollari.
Attualmente la fine dell'esercizio dell'Iss è fissato per il 2024, ma sono crescenti le sollecitazioni per allungare la vita alla struttura che non solo permette di attuare esperimenti scientifici in situazione di microgravità ma che rappresentà il più formidabile esempio di collaborazioni fra nazioni che sulla Terra vivono invece in situazioni di costante attrito, a cominciare da Usa e Russia. Metà dei moduli abitativi dell'Iss sono stata realizzati in Italia con il coordinamento dell'Agenzia spaziale italiana e dell'Agenzia spaziale europea.

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Lazio-Eintracht, scontri all'Olimpico La polizia carica, 5 fermi
Antonio Megalizzi, 48 ore per decidere se staccare la spina La mamma: spero in un miracolo
Bce, Draghi: «Ripresa stenta, tassi fermi». Da gennaio stop al Qe
Raffaele Marra condannato a tre anni e sei mesi «Deve 100mila euro al Campidoglio»
Stilista impiccata, per gli esperti il suicidio è una messa in scena: «Strangolata, poi appesa a un albero»