Salvini attacca l'Onu: «Valuteremo su taglio fondi»

(LaPresse) - "Se uno ignora, fa migliore figura a stare zitto. Non c'è nessun allarme razzismo o persecuzione in Italia". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, arrivando alla Fondazione Don Gino Rigoldi di Milano, dopo l'allarme Onu di sull'Italia. "I numeri - ha aggiunto - smentiscono tutto questo, per fortuna. E poi da un'organizzazione che costa miliardi di euro, a cui l'Italia dà più di 100 milioni all'anno di contributi, ragioneremo con gli alleati sull'utilità di continuare a dare questi 100 milioni per finanziare sprechi, mangerie, ruberie per un organismo che vorrebbe venire a dare lezioni agli italiani. Poi ha Paesi che praticano torture e pena di morte. Invece di mandare gli ispettori dell'Onu in Italia, avrei mezzo mondo in cui mandarli. L'emergenza razzismo vadano a cercarla altrove e non in Italia", ha concluso Salvini.

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Rogo nella favela di San Ferdinando un morto. Salvini: sgomberiamo
Pedofilia, Papa spreta l'ex arcivescovo di Washington: abusò di seminaristi
Autonomia, si apre il caso Roma Raggi vede Conte: ora più poteri
Bad company con i debiti Alitalia. Tria: «Valuteremo la convenienza anche per lo Stato»
Stadio Roma, nella chat “Famo sto stadio” favori ai politici e incarichi