Salvini attacca l'Onu: «Valuteremo su taglio fondi»

(LaPresse) - "Se uno ignora, fa migliore figura a stare zitto. Non c'è nessun allarme razzismo o persecuzione in Italia". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, arrivando alla Fondazione Don Gino Rigoldi di Milano, dopo l'allarme Onu di sull'Italia. "I numeri - ha aggiunto - smentiscono tutto questo, per fortuna. E poi da un'organizzazione che costa miliardi di euro, a cui l'Italia dà più di 100 milioni all'anno di contributi, ragioneremo con gli alleati sull'utilità di continuare a dare questi 100 milioni per finanziare sprechi, mangerie, ruberie per un organismo che vorrebbe venire a dare lezioni agli italiani. Poi ha Paesi che praticano torture e pena di morte. Invece di mandare gli ispettori dell'Onu in Italia, avrei mezzo mondo in cui mandarli. L'emergenza razzismo vadano a cercarla altrove e non in Italia", ha concluso Salvini.

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Terremoto di 4.2 a Rimini, paura da Ravenna ad Ancona Ingv: «Ci saranno repliche»
Qualità della vita, Roma sprofonda all'85° posto. Bolzano al top
Condom gratis ai rifugiati, nuovo scontro M5S-Lega: il Movimento ritira l'emendamento
Maturità, cambia anche l'orale: c’è l’esame di educazione civica
Continua la protesta dei "gilet gialli": 150 blocchi sulle autostrade regionali