Papa Francesco, chi discrimina i gay non ha un cuore umano

Papa Francesco, chi discrimina i gay non ha un cuore umano
Chi scarta i gay, chi li discrimina, li prende in giro, li ghettizza «non ha cuore umano». Papa Francesco parlando con l'attore britannico Stephen K. Amos, che gli confidava di non sentirsi accettato dalla Chiesa come omosessuale, è tornato a spezzare una lancia a favore della inclusione in ambito religioso delle proprie tendenze sessuali. Dopo la famosa frase «chi sono io per giudicare un gay», anche questo intervento del Papa (che è stato riferito dallo stesso attore britannico ricevuto in Vaticano nei giorni scorsi), non mancherà di fare riflettere.

Il Papa ha ripetuto all'attore che le proprie tendenze non tolgono «la dignità come persona» e che chi «preferisce scegliere o scartare la gente per l'aggettivo omosessuale, è gente che non ha un cuore umano».

Alcune scente del'incontro a Casa Santa Marta sono state mostrate dalla Bbc. Stephen K. Amos, racconta al Papa che come uomo gay non si è sentito accettato nel corso di un pellegrinaggio. Da questa confessione la frase del Papa. Chi discrimina i gay non ha cuore.  Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Live Centrodestra su Casellati, da oggi 2 votazioni Cinquestelle, Pd e Leu verso scheda bianca
Renzi: «Spero si chiuda oggi, ma mi sembra difficile. Non escludo Mattarella bis»
I voti 5S a Mattarella segnale per Conte: anche i filo-Di Maio pronti a smarcarsi
Il caso dei guariti da Delta: «Passati venti giorni si reinfettano con Omicron»
«L'Rt scende sotto 1, calano anche incidenza e terapie intensive»: ecco i nuovi dati dell'Iss