Gli Ugg diventano stivali sopra al ginocchio: ce n'era davvero bisogno?

C’è chi li ama e chi li odia, ma una cosa è certa: non esiste inverno senza Ugg. E adesso si presentano in uno stile completamente nuovo. Gli stivali da donna imbottiti di pelo sono un classico per affrontare le temperature più pesanti: la lavorazione del montone rovesciato esalta le qualità della pelle di calore e impermeabilità, che hanno garantito il successo del brand, nonostante il design non propriamente sensuale o accattivante.

Apparvero per la prima volta in passerella durante la sfilata di Y/Project all’inizio degli anni 2000, facendo innamorare celebrità come Paris Hilton e Kate Moss, e conquistando le freddolose di tutto il mondo. Sempre lo stesso brand ha scelto Ugg per la nuova collezione, presentata durante la Fashion Week di Parigi, ma in una nuova veste, anzi, altezza. La suola dritta si trasforma in un tacco, l’altezza a caviglia sale fin sopra al ginocchio. I colori sono sempre gli stessi: le calzature sono state presentate in marrone cammello e nero, sempre in pelle di montone. Alcuni sono stati indossati dalle modelle con un risvolto alto, che metteva in mostra l’immancabile rivestimento interno di pelliccia.

 

Glenn Martens, direttore creativo della casa di moda parigina Y/Project, ha dichiarato alla stampa di aver voluto celebrare la storia unica nel suo genere del popolare stivale “rivedendo il classico stivale con il nostro tipico twist, come i tre strati e l’altezza della gamba” aggiungendo che “infilare il piede in uno stivaletto Ugg è come mettere il piede in una calda ciotola di burro. Perché allora non immergerci la gamba per intero?” Martens ha spiegato alla stampa dopo la sfilata che la scelta di collaborare con Ugg non è stata affatto casuale: “Il classico stivaletto UGG è una delle scarpe più riconoscibili della storia

. Il suo design provocatorio e senza tempo lo ha reso un simbolo a livello mondiale. Y/Project gira intorno alle sfide: fin dall’inizio abbiamo invertito i codici, abbiamo sfidato l’accettabile e stimolato l’audience mettendo l’accento sull’inaspettato, e così abbiamo fatto anche questa volta". Il prezzo pare si aggirerà tra i 215 e i 1000 pound, e sarà disponibile nei negozi da questo autunno. Giusto in tempo per il nuovo inverno.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Nave Ong in attesa di un attracco Salvini: «Malta apra porti a Lifeline» La Valletta: «No. Non ci compete»
Vaccini, Salvini contro l'obbligo «Inutili 10, scuole aperte ai bimbi» No di Giulia Grillo
Dall’epatite al morbillo, la prevenzione è decisiva Anteprima sul Messaggero Digital
Morti lo chef Narducci e un'amica
Uccise la moglie a bastonate, ergastolo al dermatologo Cagnoni