Tivoli, rubava a scuola nelle borse di colleghi e alunni: arrestato educatore del Convitto nazionale

I Carabinieri della Stazione di Tivoli hanno arrestato in flagranza, per furto, l’educatore scolastico P. F. di 59 anni. L’uomo, che prestava servizio presso il convitto nazionale “Amedeo di Savoia Duca D’Aosta”, è stato arrestato al termine di una specifica attività investigativa, coordinata dalla locale Procura della Repubblica ed eseguita anche con l’utilizzo di mezzi tecnici.
L’educatore, infatti, approfittando della sua professione ed avvantaggiandosi anche delle circostanze di tempo e di luogo che gli consentivano di eludere sia le indagini sia l’attenzione delle vittime, si rendeva responsabile di molteplici furti di denaro contante, traendoli da borse, zaini e borselli e sempre in danno di alunni, docenti e personale amministrativo. L’indagine, avviata a seguito di una segnalazione pervenuta da personale dirigente dell’istituto, anche mediante l’impiego di telecamere, ha consentito di arrestare l’uomo, in diretta, dopo aver trafugato, da un borsello, la somma contante di 50 euro. L’arrestato, è stato poi tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto a cura dell’autorità giudiziaria competente.

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Francia, il ritorno del terrore Video Spari al mercatino di Strasburgo Tre morti e 12 feriti, uno italiano
Brucia il centro rifiuti Salario a Roma Allarme nube. I pm: disastro colposo
Conte da Juncker, braccio di ferro finale. Deficit al 2,05% per evitare la procedura
Salvini in Israele: «Hezbollah terroristi islamici»
Eliminato il Napoli: Salah e Alisson spingono il Liverpool agli ottavi