Tivoli, rubava a scuola nelle borse di colleghi e alunni: arrestato educatore del Convitto nazionale

I Carabinieri della Stazione di Tivoli hanno arrestato in flagranza, per furto, l’educatore scolastico P. F. di 59 anni. L’uomo, che prestava servizio presso il convitto nazionale “Amedeo di Savoia Duca D’Aosta”, è stato arrestato al termine di una specifica attività investigativa, coordinata dalla locale Procura della Repubblica ed eseguita anche con l’utilizzo di mezzi tecnici.
L’educatore, infatti, approfittando della sua professione ed avvantaggiandosi anche delle circostanze di tempo e di luogo che gli consentivano di eludere sia le indagini sia l’attenzione delle vittime, si rendeva responsabile di molteplici furti di denaro contante, traendoli da borse, zaini e borselli e sempre in danno di alunni, docenti e personale amministrativo. L’indagine, avviata a seguito di una segnalazione pervenuta da personale dirigente dell’istituto, anche mediante l’impiego di telecamere, ha consentito di arrestare l’uomo, in diretta, dopo aver trafugato, da un borsello, la somma contante di 50 euro. L’arrestato, è stato poi tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto a cura dell’autorità giudiziaria competente.

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Forte scossa di terremoto a Osaka: 3 morti e almeno 200 feriti Video
Migranti, Salvini: «Aiuti alla Libia, sostegno a Serraj e investimenti»
Stadio, Parnasi e i biglietti ai politici E il tecnico: l’impianto farà schifo
Napoli, terrore sul traghetto: auto precipita dal ponte sui passeggeri, un morto e una donna grave
Senegalese ucciso a colpi di pistola il killer italiano confessa: «Molestava la mia fidanzata»