Laura Pausini senza freni in concerto a Milano. Insulto all'amica: «Tr...»

Laura Pausini ci ricasca: dopo la "colorita" espressione rivolta il mese scorso alla collega Beyoncé dal palco del Circo Massimo ("Mi fai una pippa"), la cantante romagnola ricorre questa volta a un insulto tipico della sua terra per dare più forza al brano "Frasi a metà". Al Mediolanum Forum di Milano ieri sera i fan come sempre in delirio hanno sentito distintamente la "Lavra"  cantare: "Ricordami di dirmi va tutto bene, tròia".

LEGGI ANCHE: Pausini canta: «Beyoncé mi fai una pippa». E il video impazza in rete

E' fra i più pesanti epititi del dialetto romagnolo, impronunciabile senza conseguenze in ogni consesso che non si quello dell'allevamento dei suini: si indica così, in vernacolo, la scrofa, femmina del maiale. La stessa star si è poi accorta di aver esagerato e si è scusata dicendo di essersi "arrabbiata" nel seguire il senso del brano che racconta del dolore per la fine di un'amicizia. Insulto sì', ma sempre con passione, insomma.

Più elegante, in questa serie di esibizioni sopra le righe, resta allora la frase che d'istinto pronunciò durante un concerto in sudamerica quando si accorse dalle reazioni del pubblico al cambio d'abito che l'aveva lasciata quasi nuda dalla cintola in giù: "La tengo come todos".   
 
 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Uccide figli di 7 e 9 anni con iniezione, poi si suicida Trovate due lettere
Rifiuti, Salvini: «Chi dice sempre no provoca i roghi». Fico: no inceneritori
Studenti in piazza, cortei in 70 città Impiccato fantoccio di Salvini
Esplosione sulla Napoli-Salerno: cinque feriti, treni bloccati
Carta d'identità, Garante privacy boccia "padre" e "madre" Salvini: «Noi andiamo avanti»