Scuola, telefonini in classe, studenti scettici: «Ma che ne sanno i prof degli smartphone?»

C'è chi lo usa per prendere appunti e registrare lezioni, molti di più per chattare e guardare i social. A scuola il cellulare, con annessi e connessi (Instagram, Facebook, Whatsapp, Youtube), in realtà ci è già entrato da un bel po'. E ora che con il nuovo decalogo della ministra Fedeli si potrà ufficialmente usare in classe, cosa succederà? I primi ad essere scettici, sono proprio gli studenti che sui social si dividono sull'argomento: «Usarlo come strumento didattico sarebbe...

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Revoca concessione, governo diviso Di Maio: «Sentenza sono i 40 morti» Salvini: «Ne parleremo dopo»
Genova, si cercano 10-20 dispersi 38 le vittime Dramma sfollati
Il reportage «Non resteremo soli», la Superba Genova vuole reagire ancora L'anteprima sul Messaggero Digital
Terremoto in Molise, magnitudo 5.2 Paura al Centro-Sud, anche a Roma Gente in strada, altre scosse fino 4,5 Vasto, chiuso viadotto Histo
Sparano a un immigrato con fucile ad aria compressa, denunciati in tre