Covid, in Olanda quasi 1000 contagi dopo un festival. Gli organizzatori: «Siamo scioccati»

Scoppia un focolaio Covid in Olanda. Quasi mille persone sono infatti risultate positive al virus dopo aver partecipato al Verknipt Festival di Utrecht, che si è tenuto il 3 ed il 4 luglio, che ha visto circa 20mila spettatori. Come riporta l'agenzia di stampa Anp, almeno 448 persone sarebbero state contagiate il primo giorno della festa, mentre il secondo giorno i positivi sono risultati 516.

Gli organizzatori si sono detto scioccati per il gigantesco focolaio e si sono difesi sostenendo di aver seguito tutte le misure igienico-sanitarie previste. Per partecipare al festival era obbligatorio presentare la prova di essere vaccinati o un test negativo e, secondo gli osservatori, gli ingressi sono stati controllati con attenzione. Inoltre erano state stabilite delle fasce orarie per evitare assembramenti.

 

 

Olanda, focolaio al festival

L'Olanda è alle prese con un boom di contagi. Secondo i dati resi noti ieri dall'istituto per la salute pubblica (Rivm), nell'ultima settimana sono stati riscontrati 51.957 nuovi casi positivi, con un aumento del 500% rispetto ai sette giorni precedenti. L'impennata di nuovi casi arriva dopo che il 26 giugno il governo aveva revocato praticamente tutte le restrizioni, riaprendo anche le discoteche che erano chiuse da 15 mesi.

Venerdì il primo ministro Mark Rutte ha dovuto fare marcia indietro, chiudendo i locali notturni e imponendo a bar e ristoranti di non rimanere aperti oltre mezzanotte. Rutte si è poi scusato pubblicamente per «l'errore di valutazione». 

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Colf, taxi e lavoro: il governo risponde ai quesiti sul Green pass
Draghi: «Patto per la crescita, non aumenteremo le tasse»
Ecco il Dpcm sugli statali, i primi a tornare in presenza sono gli addetti agli sportelli
Recovery troppo lento, stretta di Palazzo Chigi
Bollette, taglio dell’Iva e degli oneri per proteggere le fasce più fragili