Covid Italia, bollettino oggi 31 ottobre: 31.758 nuovi contagi e 297 morti. Rapporto positivi-tamponi al 14,7%

Covid, il bollettino di oggi, sabato 31 ottobre 2020, in Italia. Numeri ancora molto negativi: Aumentano ancora i contagi per Covid in Italia, sono 31.758, secondo il bollettino del ministero della Salute; l'incremento dei morti è di 297 in 24 oreNuovo record di tamponi effettuati in un giorno: nelle ultime 24 ore sono 215.886, ancora 800 in più del massimo toccato ieri. I pazienti in terapia intensiva aumentano di 97 unità portando il totale a 1.843, i ricoverati con sintomi di 972 e sono ora 17.966, secondo i dati del ministero della Salute. L'aumento degli attualmente positivi in un giorno è di 25.600 che portano il totale dei malati a 351.386. Molto più ridotto, invece, l'incremento dei guariti: 5.859 nelle ultime 24 ore per un totale di 289.426. È pari al 14,7% il rapporto fra casi positivi e tmponi, calcolato sulla base dei dati epidemiologici diffusi il 31 ottobre dal ministero della Salute. È il valore massimo finora registarto in questa seconda ondata della pandemia di Covid-19.

Roma, tafferugli tra polizia e manifestanti al sit-in "No lockdown" a Campo de' Fiori

In testa alle regioni con il più alto numero di nuovi positivi trovati nelle ultime 24 ore sempre di gran lunga la Lombardia, che sfiora di nuovo i 9 mila infetti (8.919). Segue la Campania con 3.669, poi Piemonte 2.887, Veneto 2.697, Toscana 2.540, Lazio 2.289.

 

 

 

Covid, i dati nelle regioni

Questi i dati del contagio da coronavirus in alcune regioni italiane.

Covid, in Grecia il premier annuncia un nuovo lockdown: coprifuoco e chiusura di bar e ristoranti

I dati in Lombardia

La Aumentano i decessi che passano da 48 a 73 per un totale di 17.535 morti in regione ma per il resto sono molto simili a ieri i dati della pandemia in Lombardia: 8.919 i nuovi positivi con 46.781 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 19%, in linea con quella di ieri (19,1%). Crescono i ricoveri sia in terapia intensiva (+22, 392 in totale) che negli altri reparti (+335, 4.033). La città metropolitana di Milano resta la zona più colpita con 3.730 nuovi positivi, di cui 1.553 a Milano città, ma continuano a crescere i contagi nelle province di Monza e Brianza (1.207) e Varese (1.202).

Covid Lazio, bollettino oggi 30 ottobre: 2.289 casi (1.180 a Roma), 22 morti

I dati in Campania

Non si ferma la corsa del virus in Campania. I positivi, infatti, sono in costante aumento. Secondo il bollettino dell'Unità di crisi della Regione, 3.669 rispetto ai 3.186 di ieri. Aumentano anche i tamponi effettuati: 20.860 a fronte dei precedenti 18.656. I sintomatici sono 192, gli asintomatici 3.477. I deceduti sono 14 (tra il 26 ed il 30 ottobre) per un totale di 673. I guariti 275 (il totale è di 11.337). Il totale dei positivi in Campania è di 55.470 su un complessivo di 958.834.

Verissimo, Michelle Hunkizer e il dramma legato al Covid durante il lockdown: «Ho pianto tanto»

I dati in Veneto

Continuano a crescere a ritmo preoccupante i casi di Covid in Veneto, che oggi registra 2.697 contagi più di ieri, per un totale di 56.953 infetti dall'inizio dell'emergenza. Lo riferisce il bollettino della Regione. Pesante anche il bilancio dei morti, con altre 12 vittime, che portano il dato complessivo a 2.4.01. La nuova ondata del virus si ripercuote nei numeri in costante crescita degli ospedali, in particolare delle terapie intensive, dove ora si trovano 127 malati (+5). I ricoverati con Covid nei reparti non critici sono 908 (+31). I soggetti attualmente positivi sono 29.179 (+2.632).

Coronavirus, lavoro in Abruzzo: il report dell'ex ministro Damiano

I dati in Liguria

Sono 1.068 i nuovi casi positivi in Liguria su 6.389 tamponi molecolari eseguiti ieri. A dirlo il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, in un video su facebook per fare il punto sull'emergenza sanitaria nella regione. I contagi «crescono un pò in tutte le province ma Genova è quella che subisce l'urto più pesante (709). Crescono gli ospedalizzati arrivati a 1.093 +93 rispetto a ieri».

I dati in Val d'Aosta

Sono 104 i casi di Covid-19 emersi nelle ultime 24 ore in Valle d'Aosta, a fronte di 244 persone sottoposte a tampone. Il totale dei contagiati attuali sale a 1.813, di cui 1.660 in isolamento domiciliare, 146 (+19 rispetto a venerdì 30 ottobre) ricoverati nei reparti dell'ospedale Parini e nella clinica di Saint-Pierre e altri sette in terapia intensiva. Si registrano altri due decessi, uno in ospedale e uno sul territorio, che portano il totale nella seconda ondata di contagi a 22 (168 dall'inizio della pandemia). I guariti sono sei, portando il totale a 1.258. I dati emergono dal bollettino di aggiornamento diffuso dalla Regione Valle d'Aosta.

Covid, ansiosi e stressati? Colpa della pandemic fatigue, come combattere la stanchezza da virus

I dati in Puglia

Sono 762 i nuovi casi positivi da Covid in Puglia. Si registrano inoltre 10 decessi: 7 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia Bat. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi sono stati registrati 6.279 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati 762 casi positivi: 263 in provincia di Bari, 59 in provincia di Brindisi, 82 nella provincia Bat, 227 in provincia di Foggia, 25 in provincia di Lecce, 101 in provincia di Taranto, 6 casi di residenti fuori regione, 1 caso di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 556.505 test. I pazienti guariti sono 6.506. I casi attualmente positivi sono 11.393. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 18.622, così suddivisi: 7.688 nella Provincia di Bari; 1.989 nella Provincia di Bat; 1.261 nella Provincia di Brindisi; 4.414 nella Provincia di Foggia; 1.287 nella Provincia di Lecce; 1.851 nella Provincia di Taranto; 132 attribuiti a residenti fuori regione.

 

 

Covid, Conte: «Al lavoro per capire se servono nuove misure»

I dati in Basilicata

Anche in Basilicata - attualmente la regione con l'Rt (1,04) più basso e dove dal prossimo 2 novembre nelle scuole superiori la Dad sarà al 100% - continua a crescere il numero dei contagi e dei ricoverati, passati in 24 ore da 81 a 90 (sette dei quali in terapia intensiva). Secondo quanto reso noto dalla task force regionale, ieri sono stati analizzati 1.704 tamponi: 166 positivi, dei quali 114 riguardano cittadini residenti in Basilicata (saliti da a 1.220 a 1328) e 52 altrove. Registrato anche un nuovo decesso: il totale delle vittime è ora di 49. Nel bollettino diffuso dalla task force sono segnalate anche cinque guarigioni (in totale 625). Dall'inizio dell'emergenza sanitaria, in Basilicata sono stati analizzati 103.999 tamponi, 101.452 dei quali sono risultati negativi.

Joe Biden: la sua firma sono i Ray-Ban, occhiali da aviatore oggi italiani

I dati in Abruzzo

Superano quota seimila, con gli ultimi dati, gli attualmente positivi al coronavirus in Abruzzo. Con 450 nuovi casi, al netto dei decessi e delle guarigioni, sono 407 in più e arrivano a 6.203. Aumentano i ricoveri, che sono complessivamente 400 (+18). In particolare, 371 pazienti (+16) sono in terapia non intensiva e 29 (+2) in terapia intensiva. Tutti gli altri, 5.803 persone (+389) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 3.799 (+35).

Lockdown, De Luca: «Uniche misure serie sono a livello nazionale»

I dati in Toscana

In Toscana sono 44.263 i casi di positività al Coronavirus, 2.540 in più rispetto a ieri, + 6,1% rispetto al totale del giorno precedente, età media 45 anni circa. Ci registrano purtroppo anche 25 decessi - 14 uomini e 11 donne con un'età media di 84 anni - che portano a 1.345 il numero complessivo dei pazienti morti da inizio pandemia. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.090.874, 16.176 in più rispetto a ieri. Sono 9.589 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 26,5% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.249 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 27.844, +5,4% rispetto a ieri, i guariti crescono del 7,8% e raggiungono quota 15.074 (34,1% dei casi totali). I ricoverati sono 49 in più rispetto a ieri che portato la quota complessiva sopra 1.200, per la precisione sono 1.209. Di questi 163 sono in terapia intensiva, 10 in più. Riguardo ai nuovi casi registrati nelle singole province, a Firenze sono stati 728 (13.336 i casi complessivi ad oggi), 282 a Prato (3.497), 197 a Pistoia (3.430), 126 a Massa Carrara (2.874), 202 a Lucca (4.473), 376 a Pisa (5.639), 205 a (3.017), 266 ad Arezzo (4.1619, 82 a Siena (1.968), 76 a Grosseto (1.318). Complessivamente, ci sono poi 26.635 persone in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.375 in più rispetto a ieri, più 5,4%). Altre 30.784 (1.145 in più rispetto a ieri, più 3,9%) sono a loro volta isolate pechè contatti di positivi.

Muore a 34 anni dopo un'improvvisa febbre alta: il tampone era negativo

I dati in Calabria 

«In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 271.920 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 274.973 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 5.065 (+202 rispetto a ieri), quelle negative 266.855». Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria, che fa registrare 3.124 casi attualmente attivi (ieri erano 2.950) e due nuove vittime, che portano a 116 il numero complessivo dei decessi.

I dati in Sicilia

Sono 952 i nuovi positivi al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Sicilia su 8106 tamponi effettuati. Salgono così a 14442 gli attuali positivi. Sono invece 18 i decessi in più rispetto a ieri e 56 le persone dimesse o guarite. I dati sono contenuti nel bollettino del Ministero della Salute.

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Obbligati a crescere, diretta Webinar Recovery, Gualtieri: non ci sarà blocco Patuanelli: fondi per il superbonus
Bozza Dpcm: regioni blindate dal 21 A Capodanno coprifuoco fino alle 7
Che Natale sarà? Per il cenone il limite sale da 6 a 10 persone, niente spostamenti fra Comuni
Acquisti di Natale, chiusi i centri commerciali, apertura dei negozi fino alle 21
Decreto Natale, spostamenti vietati dal 21: sparisce deroga per gli anziani soli