Romani come noi/ «Io, artigiano delle mani, vi racconto le star»

Dante Mortet ama definirsi artigiano libero. Non a caso è considerato l’artigiano delle mani. Ha creato (con calchi diretti, si badi bene) le mani di celebrità assolute, da Robert De Niro a Quentin Tarantino.È cesellatore, ultimo talento diuna famiglia che fa artigianato artistico puro da cinque generazioni. «La mia storia è solo la punta di un iceberg», ripete con entusiasmo. Le sue origini affondano nel rione Garbatella, ma la bottega storica è dentro il Palazzo della Scimmia, edificio...

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Nave Ong in attesa di un attracco Salvini: «Malta apra porti a Lifeline» La Valletta: «No. Non ci compete»
Vaccini, Salvini contro l'obbligo «Inutili 10, scuole aperte ai bimbi» No di Giulia Grillo
Dall’epatite al morbillo, la prevenzione è decisiva Anteprima sul Messaggero Digital
Morti lo chef Narducci e un'amica
Uccise la moglie a bastonate, ergastolo al dermatologo Cagnoni