Roma, street-art sui muri di Torpignattara per ricostruire Matelica devastata dal terremoto

Oggi l'arte è anche nelle strade. Il degrado e la bellezza di colori e forme convivono. La street-art è la forma d'arte contemporanea che trasforma i muri delle città in opere in continuo cambiamento. A Torpignattara, periferia multietnica di Roma, si va oltre. La street-art diventa uno strumento. Si chiama «Muri Sicuri - Dipingiamo un muro per salvarne cento», la seconda edizione di un'iniziativa nata per volontà di 103 guide turistiche, che hanno deciso di finanziare (con il volontariato) due opere d'arte in strada per raccogliere fondi per salvare dalle macerie Matelica, comune marchigiano, colpito dal terremoto del 2016. Sabato 3 e Domenica 4 febbraio i muri del quartiere diventeranno le tele di Diavù e Solo, due noti street-artist italiani, che hanno accettato l'invito di dipingere a scopo benefico. Il municipio infatti, ha concesso due muri del quartiere per il live painting a cui ognuno può partecipare e che grazie al volontariato delle guide, consentirà di fare un vero e proprio tour tra le strade dipinte di Torpignattara.
 

E' tutto gratuito, ma le donazioni dei visitatori serviranno a finanziare il cuore di Matelica, devastato dal sisma. Lo scorso anno, la prima edizione di Muri sicuri, aveva scelto altri due comuni colpiti dal terremoto, Norcia ed Avendita di Cascia e visto il successo di pubblico ha deciso di replicare, scegliendo Matelica. Tra l'altro il quartiere, multietnico e culturalmente attivo, può vantare tante ricchezze archeologiche del passato che oggi convivono con i disegni della street-art. L'itinerario (prenotabile sul sito murisicuri.it, con partenza da via Policastro, 32 alle ore 10.15) consentirà di scoprire le opere di Nicola Alessandrini, Lucamaleonte, Diavù, Daniele Tozzi, Solo, che con le loro opere hanno contribuito e stanno contribuendo a cambiare il volto di questa parte di metropoli. Nello specifico, il romano Solo ama dipingere supereroi. Nella sua concezione sono persone normali che di fronte alle difficoltà, rilanciano il coraggio e diventano super. Diavù è fumettista e scrittore, nelle sue opere tanto amore per il cinema, da Anna Magnani a Monicelli. Per partecipare alla due giorni di "Muri Sicuri" e dare il proprio contributo a questa nuova forma di volontariato associata all'arte di strada ecco tutti i riferimenti social.

http://www.murisicuri.it/dipingiamo-un-muro-per-curarne-cento/
Facebook: https://www.facebook.com/murisicuri/
Twitter:  @MuriSicuri ‏
Instagram: https://www.instagram.com/murisicuri/

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Lazio-Eintracht, scontri all'Olimpico La polizia carica, 5 fermi
Antonio Megalizzi, 48 ore per decidere se staccare la spina La mamma: spero in un miracolo
Bce, Draghi: «Ripresa stenta, tassi fermi». Da gennaio stop al Qe
Raffaele Marra condannato a tre anni e sei mesi «Deve 100mila euro al Campidoglio»
Stilista impiccata, per gli esperti il suicidio è una messa in scena: «Strangolata, poi appesa a un albero»