Trenitalia, test ora anche per nuovo treno regionale "Pop" assieme al "Rock" su circuito Velim

(Teleborsa) - Oltre al "Rock" di Hitachi Rail, ora anche un "Pop" di Alstom è a Velim, nella Repubblica Ceca, per i primi test dei nuovi convogli regionali che presto entreranno a far parte della flotta Trenitalia rinnovandone pressoché Completamente la composizione. Mentre i test per il "Rock" hanno già avuto inizio, il "Pop" è ancora ai blocchi di partenza avendo in programma tra qualche giorno la prima prova in cosiddetta autonomia. Il "Pop" giunto nel circuito di Velim è l'ETR 104-001.

Il rinnovo del parco regionale, fissato dal piano industriale 2017-2026 del Gruppo, entro il 2021 prevede la sostituzione del 70% della attuale flotta regionale, peraltro già parzialmente rinnovata con l'introduzione dei nuovi treni "Jazz" e "Vivalto", e garantirà ai pendolari nuove esperienze di viaggio, in linea con le loro esigenze di mobilità. Inizialmente la fornitura era stata fissata in 450 nuovi convogli regionali tra "Rock" e "Pop" (300 alta capacità, 150 media capacità), ma al momento con "fornitura in crescita" date continue altre richieste, ai quali si aggiungono 50 diesel per la Rete ancora sprovvista di elettrificazione e "accordo quadro" Trenitalia-Hitachi per nuova gara europea che prevede la fornitura di ulteriori 135 treni a trazione diesel-elettrica.

I convogli "Pop" per Trenitalia commissionati ad Alstom dal Gruppo FS, che fanno parte della famiglia "Coradia Stream", sono treni mono piano, a 3 o 4 casse, dotati di 4 motori di trazione che permettono la velocità massima di 160 km orari, con un'accelerazione superiore del 20% rispetto alla generazione precedente, e disporranno di oltre 300 posti a sedere ciascuno nella versione 4 casse e di più di 200 in quella a 3 casse.

Il treno offre un servizio di informazione e intrattenimento audio video con numerosi display LCD e una rete Wi-Fi. Sono stati inseriti monitor più grandi per fornire informazioni ai passeggeri sugli aggiornamenti del traffico in tempo reale, sulle condizioni meteorologiche e sulle attrazioni turistiche locali. La sicurezza dei passeggeri è garantita da un sistema di telecamere digitali di videosorveglianza.

I nuovi "Rock" costituiscono un salto generazionale rispetto agli attuali rotabili doppio piano in servizio in Italia, sia dal punto di vista dell'affidabilità che del risparmio energetico e delle prestazioni. Interamente made in Italy, il nuovo treno è composto da 5 carrozze, lungo 136 metri e largo 2,8, e ha una capacità complessiva di 656 passeggeri (il top di gamma del settore). Può raggiungere una velocità di 160 Km/h, con una accelerazione superiore a 1 m/s².

I convogli Hitachi Rail sono caratterizzati da ampi spazi a disposizione dei passeggeri e permettono prestazioni uniche sul mercato in termini di peso a passeggero, di capacità di trasporto per unità di lunghezza e di consumi a passeggero chilometro (-30% rispetto ai più recenti veicoli circolanti in Italia). Realizzati con materiali ecocompatibili e consumo ridotto del 30%, i nuovi treni "Rock" sono tra i migliori mezzi ferroviari a ridotto impatto ambientale. Garantiscono, inoltre, allestimenti interni e dotazioni diversificate in modo da rispondere alle varie esigenze espresse dalle Regioni committenti.

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
Qualità della vita, Roma sprofonda di 22 posizioni. Bolzano la provincia dove si vive meglio
Contratto, Salvini sfida Di Maio M5S: «I termovalorizzatori non sono nell'accordo. Lega: «La realtà cambia»
Maturità, cambia anche l'orale: c’è l’esame di educazione civica
Continua la protesta dei "gilet gialli": 150 blocchi sulle autostrade regionali
Calciatore si uccide a 19 anni, gara annullata. Fidanzata sconvolta: «Ora vivi dentro di me»