Trenitalia, test ora anche per nuovo treno regionale "Pop" assieme al "Rock" su circuito Velim

(Teleborsa) - Oltre al "Rock" di Hitachi Rail, ora anche un "Pop" di Alstom è a Velim, nella Repubblica Ceca, per i primi test dei nuovi convogli regionali che presto entreranno a far parte della flotta Trenitalia rinnovandone pressoché Completamente la composizione. Mentre i test per il "Rock" hanno già avuto inizio, il "Pop" è ancora ai blocchi di partenza avendo in programma tra qualche giorno la prima prova in cosiddetta autonomia. Il "Pop" giunto nel circuito di Velim è l'ETR 104-001.

Il rinnovo del parco regionale, fissato dal piano industriale 2017-2026 del Gruppo, entro il 2021 prevede la sostituzione del 70% della attuale flotta regionale, peraltro già parzialmente rinnovata con l'introduzione dei nuovi treni "Jazz" e "Vivalto", e garantirà ai pendolari nuove esperienze di viaggio, in linea con le loro esigenze di mobilità. Inizialmente la fornitura era stata fissata in 450 nuovi convogli regionali tra "Rock" e "Pop" (300 alta capacità, 150 media capacità), ma al momento con "fornitura in crescita" date continue altre richieste, ai quali si aggiungono 50 diesel per la Rete ancora sprovvista di elettrificazione e "accordo quadro" Trenitalia-Hitachi per nuova gara europea che prevede la fornitura di ulteriori 135 treni a trazione diesel-elettrica.

I convogli "Pop" per Trenitalia commissionati ad Alstom dal Gruppo FS, che fanno parte della famiglia "Coradia Stream", sono treni mono piano, a 3 o 4 casse, dotati di 4 motori di trazione che permettono la velocità massima di 160 km orari, con un'accelerazione superiore del 20% rispetto alla generazione precedente, e disporranno di oltre 300 posti a sedere ciascuno nella versione 4 casse e di più di 200 in quella a 3 casse.

Il treno offre un servizio di informazione e intrattenimento audio video con numerosi display LCD e una rete Wi-Fi. Sono stati inseriti monitor più grandi per fornire informazioni ai passeggeri sugli aggiornamenti del traffico in tempo reale, sulle condizioni meteorologiche e sulle attrazioni turistiche locali. La sicurezza dei passeggeri è garantita da un sistema di telecamere digitali di videosorveglianza.

I nuovi "Rock" costituiscono un salto generazionale rispetto agli attuali rotabili doppio piano in servizio in Italia, sia dal punto di vista dell'affidabilità che del risparmio energetico e delle prestazioni. Interamente made in Italy, il nuovo treno è composto da 5 carrozze, lungo 136 metri e largo 2,8, e ha una capacità complessiva di 656 passeggeri (il top di gamma del settore). Può raggiungere una velocità di 160 Km/h, con una accelerazione superiore a 1 m/s².

I convogli Hitachi Rail sono caratterizzati da ampi spazi a disposizione dei passeggeri e permettono prestazioni uniche sul mercato in termini di peso a passeggero, di capacità di trasporto per unità di lunghezza e di consumi a passeggero chilometro (-30% rispetto ai più recenti veicoli circolanti in Italia). Realizzati con materiali ecocompatibili e consumo ridotto del 30%, i nuovi treni "Rock" sono tra i migliori mezzi ferroviari a ridotto impatto ambientale. Garantiscono, inoltre, allestimenti interni e dotazioni diversificate in modo da rispondere alle varie esigenze espresse dalle Regioni committenti.

 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
Outbrain
La Francia: parole Di Maio ostili, Parigi convoca l'ambasciatore italiano
Mini-bollo per 4 milioni di auto vecchie e inquinanti: scoppia il caso
Fmi, l'Italia frena economia mondiale Stime pil giù, +0,6% nel 2019
Scaraventa la figlia di tre giorni a terra e la uccide. Poi tenta il suicidio: arrestata
Bimbo caduto nel pozzo, servono 24 ore per raggiungerlo