Migranti, la linea dura di Berlino complica i piani dell'Italia

Oltre duemila migranti in più ogni anno, ma, soprattutto, nessuna prospettiva per la redistribuzione in Europa dei richiedenti asilo che sbarcano sulle nostre coste. Ossia le trattative per modificare il Trattato di Dublino, che prevede l’accoglienza dei profughi nel Paese di primo approdo, difficilmente saranno favorevoli all’Italia. È questa la vera partita dei grandi numeri. I segnali c’erano tutti: già durante le manovre per la difficile formazione del governo tedesco, era sembrato chiaro che sarebbe...

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Giuseppe Conte il giurista anti-burocrazia con un passato a sinistra
Di Maio: «Conte premier politico L'Europa ci critica? Fateci iniziare» Salvini: rispetteremo vincoli
Fermo, lite in casa finisce in tragedia: uccide la moglie con 2 colpi di fucile
Le 8 ore di follia del manager 49enne
Siria, Assad riprende dopo sette anni il pieno controllo di Damasco