Mattarella: «Ora responsabilità, si pensi all'interesse del Paese»

«Le donne parlamentari hanno, spesso, all'occorrenza, saputo intendersi; e operare, impegnarsi, battersi insieme. Credo che questo rappresenti una lezione repubblicana. Abbiamo ancora -e questo vale per tutti- avremo sempre bisogno di questa attitudine, del senso di responsabilità di saper collocare al centro l'interesse generale del Paese e dei suoi cittadini». Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della celebrazione al Quirinale della Giornata internazionale della donna.

Il Capo dello Stato, in particolare, ha ricordato a mò di esempio, la riforma del diritto di famiglia, che «vide la luce appena un anno dopo lo scontro referendario sul divorzio. Il Paese allora si divise; in maniera accesa. Ma in Parlamento, dopo soltanto pochi mesi, vi fu la capacità di raggiungere un compromesso alto, su materia fondamentale, con una normativa di grande valore e qualità». 
Tra gli ospiti anche il vicepresidente della Camera e candidato premier M5s, Luigi Di Maio.




«Ogni energia va profusa per prevenire e impedire che le donne diventino il bersaglio dell'odio e del risentimento», ha detto il presidente Sergio Mattarella. Bisogna tutti avere «senso di responsabilità» e pensare al bene generale dei cittadini, ha detto il presidente Sergio Mattarella.

 

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Salvini annuncia il censimento rom Di Maio frena: «È incostituzionale» Gli ebrei: «Ricorda le leggi razziali»
Conte a Berlino: «Soluzioni europee per i migranti o finisce Schengen» Merkel: collaboreremo con l'Italia
Sparatoria in centro a Malmoe: 4 feriti I tifosi festeggiavano la vittoria svedese al Mondiale
Bonafede: «Lanzalone scelto da Raggi». Il sindaco sentito ancora dai pm come testimone
Residenze false per avere i fondi dei terremotati: 120 romani nei guai