M5S, virata tattica a sinistra per conquistare il Sud

ROMA La sera del 27 novembre scorso, agli albori della campagna elettorale, il leader M5S Luigi Di Maio spuntava dagli schermi del Tg1 con la seguente dichiarazione: «Berlusconi mi attacca ma io non gli rispondo. Mio padre votava Forza Italia perché aspettava la rivoluzione liberale, quella dell'abbassamento delle tasse e della sburocratizzazione. In 20 anni Berlusconi non è stato capace. La faremo noi questa rivoluzione, porteremo avanti quel disegno che lui voleva portare avanti per le imprese».Da allora,...

Leggi l'articolo completo su Il Messaggero
Outbrain
Ocse: non cancellate la "Fornero"
Rocco Casalino guadagna più di Conte: al portavoce del premier 169.000 euro
Morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni
Bimbo di 10 anni cade e viene travolto dallo scuolabus. Era con la mamma, lei si sente male
Moavero: «Rientra in Italia la giovane trattenuta in Pakistan contro la sua volontà»