Campionessa di arti marziali e il fidanzato aggrediti dal branco, lei li ferma e ne fa arrestare uno

La hanno aggredita in 10 ma Rossella Setti, campionessa di Muay Thai, arti marziali, di 29 anni, è riuscita a fermarli e a salvare se stessa e il suo fidanzato. Un ventenne insieme ad altri nove giovani la sera tra venerdì e sabato scorsi, a Carpi (Modena), ha aggredito lei e il fidanzato appena usciti da un locale. La coppia è stata brutalmente picchiata.

Roma Capitale delle arti marziali: all'Atlantico Live le stelle della Muay Thai

Calci e pugni che hanno causato lesioni maxillo facciali al compagno della 29enne e ferite alla testa a lei. La campionessa è però, come riferisce la stampa locale, riuscita a fermare uno degli aggressori, consegnandolo appunto alla polizia, giunta sul posto. Sempre la polizia oggi a Carpi ha fermato altri due stranieri che ieri sera in evidente stato di ebbrezza hanno infastidito i titolari di alcune attività, opponendo resistenza all'arrivo della polizia. La polizia non esclude che i due facessero parte del gruppo che ha aggredito Setti e il suo compagno. 

Leggi l'articolo completo
su Il Messaggero
«Il Mondo di mezzo non è mafia» Cassazione smonta tesi dell'accusa Appello bis per ricalcolo pene
Stop a Johnson, il Parlamento dice no alla Brexit «sprint» il 31 ottobre
Manovra, Conte: «Non temo Camere» Fondi dallo spread, lettera Ue soft
Reddito di cittadinanza per 943.000 nuclei: importo medio di 482 euro
Siria, patto Putin-Erdogan: pattuglie congiunte oltre il confine turco